Scuola

Cassago Brianza: nuovi arredi e possibili ingressi scaglionati per la ripartenza scolastica

Si attendono ulteriori indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico e del Comitato di esperti del Miur

Cassago Brianza: nuovi arredi e possibili ingressi scaglionati per la ripartenza scolastica
Casatese, 01 Agosto 2020 ore 11:14

La ripresa delle lezioni scolastiche si fa sempre più vicina e il Comune di Cassago Brianza sta quindi valutando attentamente tutte le strategie per una ripartenza in sicurezza. L’Amministrazione, in particolare, ha spiegato come intende muoversi in tal senso tramite un apposito avviso pubblicato sul sito comunale.

Cassago Brianza: le regole per la ripartenza scolastica in sicurezza

“La ripresa delle attività educative e formative in presenza ha costituito l’obiettivo principale dell’Istituto Scolastico e del Comune di Cassago Brianza che nelle ultime settimane hanno lavorato per comprendere le criticità e cercare di trovare tutte le possibili soluzioni logistiche ed operative – recita il comunicato – Siamo tutti concordi nell’affermare che la didattica è relazione; i bambini, gli alunni e gli studenti sviluppano le proprie capacità solo da un continuo confronto e dai continui stimoli. Per questo stiamo facendo ogni sforzo possibile per garantire un normale inizio di anno scolastico ed un ripristino della ordinaria attività educativa e formativa, scartando l’ipotesi di riduzione del tempo scuola laddove non imprescindibile”.

Acquisto di nuovi arredi e interventi di edilizia leggera

“Durante il sopralluogo del 29.07 u.s., al fine di garantire una ripartenza delle attività didattiche in ottemperanza a quelle che sono le indicazioni riportate dal Piano predisposto dal Ministero dell’istruzione e dando priorità alla salvaguardia della salute, della sicurezza e, ovviamente, del diritto allo studio, si è proceduto a verificare congiuntamente la capienza delle aree didattiche a disposizione, provvedendo all’assegnazione delle aule alle singole sezioni in base al numero degli alunni, secondo le regole generali imposte dall’attuale situazione pandemica riportate nel documento tecnico del Comitato tecnico-scientifico – ha spiegato l’Amministrazione –  Abbiamo programmato l’acquisto di nuovi arredi per entrambi gli istituti, e piccoli interventi di edilizia leggera alla scuola dell’infanzia che consentiranno di recuperare nuove aule”.

Possibili ingressi scaglionati alle scuole medie

La maggioranza ha poi fornito dei dettagli in merito alle possibili modalità di ingresso:”In attesa di ulteriori e, speriamo definitive, indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico e del Comitato di esperti del MIUR che saranno pubblicate, presumibilmente, alcune settimane prima dell’avvio delle lezioni, ad oggi i riferimenti normativi ci permettono di poter prospettare il rientro a scuola dei nostri ragazzi della scuola primaria e secondaria secondo l’offerta formativa scelta dalle famiglie in fase di iscrizione prevedendo, alla secondaria, ingressi/uscite scaglionati di 10/15 minuti”.

Il futuro del servizio mensa, del piedibus e della scuola dell’infanzia

“I riferimenti normativi in atto consentono altresì, di potervi offrire il servizio mensa, sempre con il doppio turno, alla scuola elementare e lo scuolabus alle medie. Nei prossimi giorni sapremo darvi indicazioni precise anche sulla possibile ripresa del servizio Piedibus – spiega l’avviso – Purtroppo per la scuola dell’infanzia si è ancora in attesa di indicazioni per poter delineare il rientro e i tempi di permanenza a scuola. Nella peggiore delle ipotesi si dovrà procedere ad una riduzione degli orari scolastici sulla base della attuale disponibilità di organico. Confidiamo di poter quanto prima delineare un quadro definitivo, consapevoli del fatto che sarà un anno del tutto particolare in cui sarà necessaria la collaborazione di tutti affinché gli sforzi finora fatti non vengano vanificati”.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia