Il comunicato

Calusco Unita: “Sulla nostra Ats un silenzio imbarazzante”

Il gruppo consiliare è tornato sulla problematica questione.

Calusco Unita: “Sulla nostra Ats un silenzio imbarazzante”
Isola, 04 Ottobre 2020 ore 10:29

Calusco Unita torna alla carica sulla problematica questione dell’Ats: “Un silenzio imabarazzante da parte dell’Asst Bergamo Ovest e dei nostri amministratori locali”.

LEGGI ANCHE: Aggressione al bar nella notte

Il nuovo comunicato di Calusco Unita sull’Ats

Il gruppo consiliare di minoranza Calusco Unita continua a monitorare la situazione sulla questione della riapertura della sede locale dell’Ats e, preoccupata dal silenzio dell’Asst Bergamo Ovest, venerdì 2 ottobre 2020 ha pubblicato un nuovo e piccante comunicato rivolto ai suoi concittadini. “Come sapete, in questi mesi abbiamo sentito più volte i dirigenti di Asst Bergamo Ovest per capire le motivazioni che hanno portato alla chiusura della sede di Calusco dell’Ats e per avere informazioni definitive sulla data della sua riapertura. Ad oggi sappiamo che non c’è ancora una data di riapertura della nostra sede, che la chiusura è solamente temporanea e a causa dell’emergenza Covid-19, che sono riprese le vaccinazioni per l’infanzia e che a breve a Calusco d’Adda verrà lanciata la campagna di vaccinazione antinfluenzale per i soggetti a rischio. Sugli altri servizi, nessuna novità. Di fronte a queste informazioni, forniteci dal direttore Presst Asst Bergamo Ovest Fausto Alborghetti, abbiamo replicato che non capiamo perché, a fronte dell’emergenza, i servizi dell’Ats di Calusco siano stati spostati. In una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo, non sarebbe stato utile tenere aperta anche la struttura caluschese, nel pieno rispetto del principio della territorialità di cui tanto si è sentito parlare in questi mesi? Se si tratta solo di una questione di rispetto delle norme e dei vari protocolli di sicurezza, possiamo parlarne per trovare soluzioni comuni e rendere adeguata e idonea anche la nostra struttura. Lo segnaliamo soprattutto in vista dell’autunno e dell’inverno e, di conseguenza, della stagione influenzale. Di fronte a questi chiarimenti, richiesti lo scorso 11 settembre, non abbiamo ancora ricevuto risposta. Il silenzio di Asst Bergamo Ovest e dei nostri amministratori locali è davvero imbarazzante. Ci appare davvero eccessivo il protrarsi del periodo di chiusura della nostra sede caluschese, tenuto conto della riapertura di tutte le attività. Non vorremmo fosse solo un pretesto per non far tornare più a Calusco i servizi spostati durante l’emergenza. Se così fosse, sappiate che non ve lo permetteremo”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia