Maxi rissa a Paderno

Botte da orbi tra meratesi e isolani: arresti e denunce

Uno dei coinvolti, Gualtiero Ravasi, 69 anni, è ancora ricoverato in prognosi riservata all’Ospedale di Lecco.

Botte da orbi tra meratesi e isolani: arresti e denunce
Meratese, 31 Agosto 2020 ore 15:20

Botte da orbi tra meratesi e isolani: arresti e denunce. Nella mattinata di oggi, lunedì  31 agosto 2020 i Carabinieri della Compagnia di Merate, a parziale conclusione dell’attività d’indagine scaturita a seguito di una maxi rissa avvenuta il 19 agosto all’esterno del Garage Cafè di Paderno d’Adda, hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecco a carico dei coinvolti.

Botte da orbi tra lecchesi e bergamaschi: arresti e denunce

L’attività investigativa, condotta dai Carabinieri del Norm della Compagnia di Merate nei momenti immediatamente successivi alla rissa, incentrata in particolare sull’ascolto  dei testimoni e nell’analisi delle immagini tratte dai circuiti di videosorveglianza, ha permesso di accertare che nella rissa sono state coinvolte otto persone divise  in due gruppi antagonisti, uno di persone residenti nel Meratese e l’altro proveniente dalla vicina Isola Bergamasca .Per motivi non ancora completamente delineati le due “fazioni” sono venute a contatto… giusto per usare un eufemismo. Sì perchè uno dei coinvolti, il  69enne, Gualtiero Ravasi, è ancora ricoverato in prognosi riservata all’Ospedale di Lecco.

Le indagini dell’Arma, coordinate dal Sostituto Procuratore Andrea Figoni  hanno consentito di applicare la misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di  Giancarlo Gramendola, 21enne, di Calusco d’Adda , noto alle forze di polizia. E’ lui, secondo le risultanze investigative l’autore materiale del pugno sferrato a Ravasi.  Obbligo di dimora invece per  Loris Chiappa , 28enne, di Calusco d’Adda, anche lui  noto alle forze di polizia e per  Davide Ravasi, 37enne, di Merate , figlio di Gualtiero Ravasi, pure loro volti noti alle forze dell’ordine

Inoltre sono stati denunciati a piede libero, oltre al già citato Gualtiero Ravasi , anche B.L., 27enne, residente a Medolago , C.D., 37enne, residente a Robbiate  G.R., 39enne, residente a Robbiate  e T.M., 38enne, residente a Merate.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia