Cronaca
I sindacati

Appello al Prefetto: "Chiudiamo i supermercati a Pasqua e Pasquetta"

"Sollecitati anche dal bel tempo si rischia che molte persone, per poter far la passeggiata fuori casa, vadano a fare la spesa per avere l’alibi dello scontrino"

Appello al Prefetto: "Chiudiamo i supermercati a Pasqua e Pasquetta"
Cronaca Meratese, 07 Aprile 2020 ore 14:26

CGIL CISL UIL Confederali e Categorie del Commercio di Lecco chiedono al Prefetto di Lecco Michele Formiglio un intervento per prevedere la chiusura dei supermercati e ipermercati nelle giornate di pasqua e pasquetta. Una  richiesta, quella dei tre segretari lecchesi Diego Riva,  Mirco Saccabarozzi e Salvatore Moneduro, che fda una parte ha l'obiettivo di tutelari i lavoratori, ma dall'altra viole anche togliere l'alibi della spesa a chi vuole uscire di casa nelle due giornate festive.

LEGGI ANCHE LEGGI ANCHE Due paesi in lutto per la scomparsa di Agostino Bossetti FOTO

I sindacati scrivono al Prefetto di Lecco: "Chiuda i supermercati a Pasqua e Pasquetta"

Egregio prefetto ci rivolgiamo a lei per manifestare tutta la nostra preoccupazione rispetto alle possibili aperture dei supermercati degli ipermercati durante le festività di Pasqua e Pasquetta. A seguito di una nostra prima verifica sembrerebbe che la stragrande maggioranza delle aziende intendano aprire i supermercati al pubblico durante queste giornate, addirittura proponendo promozioni o forti sconti e ciò  potrebbe indurre  i cittadini e le cittadine ad affollare quei luoghi. Un classico esempio di comportamenti indotti non virtuosi a scopi commerciali che si fanno passare per servizi ai consumatori. Inoltre sollecitati anche dal bel tempo si rischia che molte persone, per poter far la passeggiata fuori casa, vadano a fare la spesa per avere l’alibi dello scontrino. Infine vorremmo evidenziarle che da quando è iniziata questa pandemia, nonostante un netto miglioramento delle condizioni di sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro moltissimi lavoratori e lavoratrici a causa di problemi di salute sono stati costretti a ricorrere all’istituto della malattia a conferma del malessere psicofisico derivanti da stress.  Ci permettiamo di suggerirle un intervento in merito che possa prevedere la chiusura dei supermercati ipermermercati nelle giornate di Pasqua e Pasquetta. Tale decisione a nostro parere sarebbe del tutto coerente con la comune lotta il coronavirus che nelle prossime settimane richiederà il contributo di tutti e di tutte le imprese, con particolare riferimento a quelle attive, le cui lavoratrici e il cui lavoratori hanno sulle spalle nostro Paese

 

 

Necrologie