Due episodi singolari

Amore e... marijuana ai tempi del Coronavirus

Interventi della Polizia di Stato a Lecco.

Amore e... marijuana ai tempi del Coronavirus
Cronaca Lecco e dintorni, 28 Marzo 2020 ore 12:03

Denunciato un 26enne lecchese per detenzione e coltivazione illegale di marijuana. Come riporta il sito Primalecco.it, l'episodio è accaduto nella tarda serata di ieri, venerdì 27 marzo, con gli agenti della Polizia di Stato che inizialmente sono intervenuti in piazza Guerrazzi a Lecco per una lite tra il 26enne e la compagna; per poi scoprire che all’interno dell’abitazione il giovane possedeva una coltivazione di quattro piante di marijuana.

Amore e marijuana ai tempi del Coronavirus

Nella serata di ieri, venerdì 27 marzo, il personale della Polizia di Stato – Squadra Volanti è intervenuto a Lecco, in piazza Guerrazzi, per una lite in famiglia. I poliziotti, dopo aver bussato e suonato insistentemente al portone dell’abitazione dove erano state segnalate le urla di una coppia di due giovani conviventi, non hanno ottenuto alcuna risposta. Temendo il peggio, gli agenti hanno deciso di entrare dalla finestra e, con loro grande sorpresa, hanno trovato due giovani, di nazionalità italiana, sereni nel loro salotto che hanno confessato di non voler far entrare i poliziotti perché possedevano una piccola coltivazione di marijuana in camera da letto.

Denunciato un 26enne lecchese

I poliziotti delle Volanti, insieme ai colleghi della Squadra Mobile, così hanno sequestrato quattro piante di marijuana di circa un metro e mezzo di altezza, custodite in un armadio in tessuto chiuso a cerniera con installato un impianto di ventilazione e di illuminazione per la crescita delle stesse. Il ragazzo, M. F. 26enne lecchese, si è assunto la responsabilità della coltivazione e pertanto è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione e coltivazione illegale di sostanze stupefacenti ex art. 73 del D.P.R. 309/1990.

Necrologie