Fondazione comunitaria del lecchese

Aiutiamoci: nuovo fondo per contrastare la povertà nel Lecchese

Aiutiamoci, il fondo  che  dopo  avere sostenuto con oltre 4.300.000 euro interventi per l’emergenza sanitaria,  ha investito risorse per sostenere la difficile ripartenza dei servizi sociali, sociosanitari ed educativi del territorio lecchese "trasformandosi" in Aiutiamoci 2.0 , cambia di nuovo pelle

Aiutiamoci: nuovo fondo per contrastare la povertà nel Lecchese
Meratese, 20 Novembre 2020 ore 17:02

Aiutiamoci, il fondo  che  dopo  avere sostenuto con oltre 4.300.000 euro interventi per l’emergenza sanitaria,  ha investito risorse per sostenere la difficile ripartenza dei servizi sociali, sociosanitari ed educativi del territorio lecchese “trasformandosi” in Aiutiamoci 2.0 , cambia di nuovo pelle e si attiva  per contrastare la povertà nel Lecchese. Una povertà che, proprio l’emergenza sanitaria ha acuito per alcuni.

Aiutiamoci: nuovo fondo per contrastare la povertà nel Lecchese

“Aiutiamoci 2.0  si appresta ad esaurire le proprie risorse – spiegano dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese – Abbiamo deciso di lanciare una nuova proposta per sostenere interventi di contrasto della povertà alimentare, economica, abitativa e educativa derivante dalla crisi pandemica. Il nuovo Fondo si chiamerà Aiutiamoci – Contrasto alle povertà e il suo Comitato di Indirizzo si insedierà lunedì 23 novembre”.

Il bilancio di Aiutiamoci 2.0

Davvero tanti gli obiettivi raggiunti da Aiutiamoci 2.0:

Sostegno a 132 Centri Estivi del territorio provinciale: erogati contributi per un totale di 580.178 euro
– Fornitura di dispositivi di protezione, gel e termometri ai seguenti servizi:
• n. 200 servizi per l’infanzia (fascia età 0- 6 anni)
• n. 18 servizi diurni per disabili (CSE, SFA, CDD)
• n. 15 servizi residenziali per disabili (CSS e CAD)
• n. 40 centri diurni di aggregazione e socializzazione per anziani
• n. 20 associazioni che effettuano servizi di trasporto/accompagnamento di persone fragili
• n. 50 oratori e attività educative parrocchiali
Per queste forniture sono stati complessivamente impegnati 250.000 euro
– Copertura costi per acquisto distanziatori e visiere per attività con minori a favore di un’associazione operante nel meratese. Contributo erogato 1.084 euro
– Contributo per acquisto di una macchina per sanificare palestra e luoghi di allenamento a favore di una ASD impegnata nello sport per disabili. Contributo erogato 963 euro
– Copertura costi del servizio “Telefono aiuto” per malati oncologici presso ASST Lecco promosso da 13 associazioni di volontariato. Contributo erogato 5.000 euro
– Copertura parziali dei costi per la formazione di personale educativo a supporto di famiglie con genitori colpiti da covid. Contributo di 1.160 euro erogato ad una cooperativa sociale
– Copertura costi del servizio centralizzato di ritiro/consegna biancheria dei pazienti ricoverati presso i presidi ospedalieri del territorio. Contributo impegnato di 30.000 euro
Contributo per la parziale copertura dei costi di allestimento del centro Drive Throught per i tamponi presso il centro del Bione/Lecco. Contributo a favore del Comune di Lecco di 20.000 euro.

I servizi attivi

Servizio di sanificazione autovetture adibite al trasporto sociale.
Possono accedere gratuitamente al servizio Associazioni di Volontariato, Comuni, Cooperative sociali, Soccorsi, Associazioni Sportive Dilettantistiche della provincia di Lecco. I punti adibiti a sanificazione sono attivi nei seguenti territori: Colico (presso Auser), Lecco 1 (presso Auser/Anteas), Lecco 2 (presso CESEA), Bosisio Parini (presso Croce Verde), Valgreghentino (presso associazione Vi.Va), Paderno d’Adda (presso Auser).
– Ambulatorio mobile gestito dalla cooperativa di Medici di Medicina Generale Cosma
– Copertura costi per il trasporto verso i presidi ospedalieri di persone affette da Covid da parte dei Soccorsi del territorio.
– Copertura costi per l’installazione di schermi protettivi sulle auto adibite a trasporto sociale.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia