i DATI

Vaccinazioni eterologhe: il 15% dei lecchesi "rimandati" non ha effettuato il richiamo

"Una singola dose di vaccino ha un’efficacia solo del 33% nei confronti della nuova variante delta"

Vaccinazioni eterologhe: il 15% dei lecchesi "rimandati" non ha effettuato il richiamo
Attualità Meratese, 23 Giugno 2021 ore 18:16

Dei 1700 lecchesi under 60 chiamati a effettuare le vaccinazioni eterologhe dopo aver ricevuto la prima dose con  AstraZeneca, 262 non si sono presentati all'appuntamento fissato al Palataurus di Lecco o all'hub allestito alla Technoprobe di Cernusco Lombardone.

Vaccinazioni eterologhe: il 15% dei lecchesi "rimandati" non ha effettuato il richiamo

Secondo i dati messi a disposizione oggi, mercoledì 23 giugno 2021, dalla Asst di Lecco, la stragrande maggioranza, ovvero 1438 under 60, ha invece effettuato il richiamo con un vaccino diverso. 

In pratica a disertare è stato il 15% di quanti, questa settimana, avrebbero dovuto ultimare il percorso di immunizzazione contro il Coronavirus. Una percentuale che i vertici della sanità lecchese considerano  estremamente contenuta. "“Ipotizziamo che la bassissima percentuale del 15% di persone che non si sono presentate per la seconda dose sia ascrivibile al poco preavviso che gli utenti hanno avuto - fanno infatti sapere dalla Asst -  Crediamo che questa quota di no-show potrebbe essere recuperata nei prossimi giorni".

Vaccinazioni eterologhe

L'azienda sanitaria ha anche aggiunto che, tra quanti si sono presentati a fare il richiamo, al momento nessuno ha rifiutato la somministrazione della seconda dose eterologa.

LEGGI ANCHE Vaccinazioni eterologhe, Signorelli: "Possibile una protezione persino migliore"

Che rischi corre chi non fa la seconda dose?

"Desideriamo comunque ribadire il concetto che, rispetto l’efficacia dei vaccini, secondo gli ultimi dati scientifici pubblicati, una singola dose di vaccino ha un’efficacia solo del 33% nei confronti della nuova variante delta - sottolinea il dottor Enrico Frisone, Direttore Socio Sanitario dell'ASST di Lecco -  e che solo dopo la seconda dose, (sia omologa che eterologa) l’efficacia sale all’88% e previene le ospedalizzazioni per oltre il 90%".

Necrologie