Attualità
Solidarietà

Sabato torna la colletta alimentare

Nella nostra provincia la raccolta sarà in 57 supermercati

Sabato torna la colletta alimentare
Attualità Meratese, 22 Novembre 2021 ore 13:53

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare, compie 25 anni e torna anche in presenza il prossimo 27 novembre. Testimonial d’eccezione dell’iniziativa Giorgio Chiellini, che ha deciso di sostenere Banco Alimentare con uno spot già in onda sulle TV nazionali e locali, sui social e sul sito di Banco Alimentare. 

Colletta alimentare torna sabato a Lecco

L’invito di Chiellini è di recarsi sabato 27 novembre 2021 negli 11.000 supermercati aderenti all’iniziativa dove 145.000 volontari, distanziati e muniti di green pass inviteranno a comprare prodotti a lunga conservazione: omogeneizzati alla frutta, tonno e carne in scatola, olio, legumi, pelati.

A Lecco e in provincia sono una sessantina i supermercati che hanno aderito alla proposta di Banco Alimentare, da Colico a Merate passando per la città manzoniana, la Valsassina e la Brianza: tra gli altri ci sono Esselunga, Coop, Bennet, Conad, Iperal, Carrefour, Lombardini Discount, U2, Eurospin, Penny Market, Aldi, Sigma, Spesafamiglia, GS, Sisa, Despar, A&O, Gran Mercato, Tutto Ok, Valmarket… 

In questi centri saranno presenti centinaia di volontari lecchesi (oltre 700 quelli che si mobilitarono nel 2019: nel 2020 non fu possibile effettuare la Colletta in presenza a causa della pandemia), impegnati nella raccolta e nella pubblicizzazione dell’iniziativa. 

 

“Nel 2019, prima della Colletta dematerializzata - spiega Giovanni Panzeri, responsabile lecchese del Banco Alimentare -, nella nostra provincia abbiamo raccolto circa 40 tonnellate di generi alimentari. Una cifra che dice da sola del gesto straordinario di solidarietà ancora una volta offerto dai cittadini lecchesi di ogni nazionalità, idea politica e religiosa. E nel 2020 in tantissimi hanno donato attraverso le card proposte dai diversi supermercati. Siamo convinti che questo spirito non è stato fiaccato dal dramma della pandemia, che pure ha colpito a livello sociale ed economico impoverendo tante famiglie. La Colletta del 27 novembre è l’occasione offerta a tutti noi per dimostrare ancora una volta la vicinanza concreta a chi ha sofferto e soffre per questi difficili momenti”. 

Per chi non riuscisse a recarsi in uno dei punti vendita aderenti, sarà possibile donare la spesa anche online dal 29 novembre al 10 dicembre su Amazon.it/bancoalimentare. Da domenica 28 novembre a domenica 5 dicembre 2021 la Colletta Alimentare continuerà anche attraverso le Charity Card di Epipoli, da 2, 5 o 10 euro, che potranno essere acquistate nei supermercati aderenti all’iniziativa oppure online sul sito www.mygiftcard.it. Le donazioni saranno poi convertite in alimenti.

 

I prodotti donati saranno poi distribuiti anche alle 7.600 strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare (mense per i poveri, comunità per i minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza ecc..) che sostengono quasi 1.700.000 persone. Nel Lecchese ne beneficeranno una cinquantina di enti, associazioni e comunità.

“Siamo grati di avere un testimonial come Giorgio Chiellini che ha sempre dimostrato come, con passione, dedizione e sacrificio, lavorando in squadra, si possano raggiungere grandi risultati. È il tentativo quotidiano di Banco Alimentare per rispondere ad un bisogno che continua a crescere – afferma Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus -. La Colletta Alimentare è la giornata in cui chiediamo a tutti di fare squadra con noi. Abbiamo visto in questi 24 anni come un atto semplice e concreto come donare una spesa a chi è in difficoltà, sia alla portata di tutti e arricchisca ognuno di noi”. 

 

La Colletta Alimentare, gesto con il quale la Fondazione Banco Alimentare aderisce alla Giornata   Mondiale dei Poveri 2021 indetta da Papa Francesco, è resa possibile grazie alla collaborazione con l’Esercito, con l’Associazione Nazionale Alpini, con l’Associazione Nazionale Bersaglieri, con la Società di San Vincenzo De Paoli, con la Compagnia delle Opere Sociali e altre associazioni caritative.

 

Necrologie