Attualità
Trovato un accordo

Nameless: pace fatta tra sindaco di Annone e «patron» Fumagalli

La prossima edizione del festival della musica elettronica e hip hop si svolgerà in località La Poncia, ad Annone, dal 2 al 4 giugno 2023

Nameless: pace fatta tra sindaco di Annone e «patron» Fumagalli
Attualità Oggionese, 12 Febbraio 2023 ore 10:46

E Nameless sia. Mancava la stretta di mano, quella che nella tradizione suggella il patto tra gentiluomini. Nella serata di venerdì 10 febbraio Alberto Fumagalli, patron di Nameless, e Patrizio Sidoti, sindaco di Annone Brianza, si sono stretti la mano testimoniando di aver trovato l’intesa per l’espletamento delle formalità organizzative per la prossima edizione del festival della musica elettronica e hip hop, che si svolgerà in località La Poncia, ad Annone, dal 2 al 4 giugno 2023.

Nameless: pace fatta tra sindaco di Annone e «patron» Fumagalli

«Dopo tanto tempo, finalmente siamo riusciti ad incontrarci – è stato il commento a caldo di Alberto Fumagalli - Ero sicuro che comunque avremmo risolto le incomprensioni che c’erano state in passato, perché la nostra volontà è sempre stata chiara e sono convinto che anche la volontà del sindaco Sidoti è sempre stata la stessa. Senza dubbio dobbiamo ringraziare Mauro Piazza, che è stata la persona che in queste settimane e mesi si è prodigata affinché quando si ergeva un muro questo venisse distrutto nel nome del beneficio di fatto del territorio che ci ospita, e siamo ben felici di rimanere in Brianza, nella nostra Brianza, ad Annone. Ci auguriamo che questo rapporto possa continuare il più lungo possibile, così come ci auguriamo che questo rapporto possa continuare con la proprietà della location, e non vediamo l’ora di presentare il festival che sta per arrivare. Già oggi si registrano numeri importanti, perché siamo alla metà dei biglietti venduti, ben oltre le più rosee aspettative. Ci auguriamo di offrire alla Brianza lecchese lo spettacolo che merita e che ogni anno la posiziona nella hall of fame dei live internazionali, e siamo orgogliosi di questo». Contento per l’intesa trovata anche il sindaco di Annone, Patrizio Sidoti: «Stiamo vedendo di trovarci per definire la convenzione. Gli argomenti più importanti che dovranno essere trattati sono i parcheggi, l’indennizzo che spetta al Comune e il sistema della viabilità; in ogni caso abbiamo già cominciato a confrontarci sul nuovo evento».

La capienza attesa per Nameless 2023 è 30mila persone al giorno, per cui l’obiettivo degli organizzatori è replicare le 100mila presenze dello scorso anno con un giorno in meno. Ad oggi sono stati confermati e «staccati» circa 50mila biglietti. «Siamo andati un po’ lunghi con la definizione degli accordi tra la nostra società e i Comuni – ha concluso Alberto Fumagalli - Un evento come Nameless dovrebbe avere uno status di evento di pubblica utilità, che è fondamentale perché il valore sociale e culturale che viene portato sul territorio necessita di essere riconosciuto» tenendo in debito conto che «tutto quello che ruota attorno ai rapporti con i Comuni e all’organizzazione non è sintetizzabile in una stretta di mano, ma è qualcosa che si misura in interventi che devono essere regolamentati nel migliore modo possibile. Ma adesso c’è la volontà di tutti di colmare la lungaggine dei tempi burocratici, soprattutto c’è la volontà di tutti di fare un passo indietro rispetto all’obiettivo comune di portare a casa un grande risultato, grazie soprattutto all’intermediazione di Mauro Piazza».

Seguici sui nostri canali
Necrologie