Attualità
Chiesa

Medjugorje e i suoi segreti: sacerdote di Caprino nominato dal Papa visitatore apostolico

Incarico all'arcivescovo Aldo Cavalli

Medjugorje e i suoi segreti: sacerdote di Caprino nominato dal Papa visitatore apostolico
Attualità Valle San Martino, 01 Dicembre 2021 ore 10:39

Medjugorje e i suoi segreti: sacerdote lecchese cresciuto a Caprino Bergamasco nominato dal Papa visitatore apostolico. Si tratta dell'arcivescovo Aldo Cavalli che  succede al polacco Henryk Hoser, morto lo scorso agosto.

Medjugorje e i suoi segreti: sacerdote di Caprino nominato dal Papa visitatore apostolico

Papa Francesco ha infatti scelto  come nuovo visitatore apostolico a carattere speciale per la Parrocchia di Medjugorje, a tempo indeterminato e ad nutum Sanctae Sedis, l’arcivescovo 75enne originario di Maggianico, finora nunzio apostolico nei Paesi Bassi e rappresentante permanente presso l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche.

Aldo Cavalli nasce a Maggianico, rione della città di Lecco, il 18 ottobre del 1946. Terzo di quattro fratelli si trasferisce quindi con la famiglia nel 1953 a Caprino Bergamasco. I genitori per anni hanno dunque gestito il panificio sito proprio di fronte al palazzo comunale. Ha frequentato le scuole elementari di Caprino, mantenendo sempre forti legami con i compagni di scuola, mentre dalla quinta elementare fino alla terza media ha frequentato il Collegio di Celana. Entrato nel Seminario di Bergamo ha frequentato quindi il Ginnasio, il Liceo e la classe propedeutica alla Teologia. Inviato al Pontificio Seminario Romano Maggiore frequenta la facoltà di Teologia nella pontificia Università Lateranense in Roma.

Nominato nunzio apostolico, nel 1996 è stato consacrato vescovo, come arcivescovo titolare di Vibo Valentia. Ha guidato le nunziature di São Tomé e Príncipe (1996), Angola (1997), Cile (2001), Colombia (2007), Libia e Malta (2013) Paesi Bassi (2015) ed è stato anche rappresentante permanente presso l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (2015). Il 15 maggio scorso è stato ricevuto in udienza da Papa Francesco.

Ruolo pastorale

Quello affidato all'arcivescovo Cavalli è che non entra specificatamente  nella questione delle apparizioni mariane che alcuni ragazzi affermano di avere dal 24 giugno del 1981. Quella dei segreti di è  una questione che è stata a lungo dibattuta all'interno della Chiesa. Basti pensare che solo nel maggio del 2019 Papa Francesco ha autorizzato i pellegrinaggi a Medjugorje, che dunque da allora possono essere ufficialmente organizzati dalle diocesi e dalle parrocchie e non più soltanto in forma privata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie