Attualità
Il nostro eroe di Wembley

Manuel Locatelli abbracciato e premiato a Lecco

Le foto dell'entusiasmo di grandi e piccini

Manuel Locatelli abbracciato e premiato a Lecco
Attualità Lecco e dintorni, 11 Ottobre 2021 ore 15:00

Tutti pazzi per Manuel Locatelli, il campione lecchese i cui goal hanno contribuito a portare la Nazionale italiana di Calcio sul tetto dell'Europa. Uno degli eroi Wembley, ormai prossimo alle nozze (proprio nei giorni scorsi ha chiesto la mano, con una romantica proposta sul Lago di Como, all'amata Thessa Lacovich)è stato abbracciato e premiato a Lecco.

Manuel Locatelli

Oggi infatti, lunedì 11 ottobre 2021 il campione dalla faccia pulita, ragazzo di Galbiate cresciuto sui campi di Pescate che a 23 anni ha saputo  farsi trovare pronto all’appuntamento col destino (ricordiamo che questa estate nella Nazionale Azzurra era diventato titolare  al posto di Verratti) ha fatto tappa nella sua terra ed è stato acclamato come merita.

Lecco omaggia il suo campione Manuel Locatelli.

Prima Locatelli è stato a Galbiate, suo paese di origine. Poi, insieme  alla mamma Alessia e alla sorella Martina è stato ospite in Prefettura a Lecco dove ha incontrato il Prefetto Castrese de Rosa e il Questore Alfredo d'Agostino, i dirigenti, i funzionari e i collaboratori degli uffici di Corso Promessi Sposi.

7 foto Sfoglia la gallery

"Non solo un grande calciatore, ma anche un bravissimo ragazzo - sottolinea il Prefetto De Rosa - Gli abbiamo regalato una targa ricordo ed una straordinaria edizione illustrata dei Promessi Sposi. E' importante oggi avere modelli cui ispirarsi, ancora di più se sono Campioni come Manuel, esempio di umiltà, professionalità e dedizione che ha contribuito a farci diventare a Wembley l'11 luglio scorso Campioni d'Europa. Fa nulla se ci divide il tifo per la squadra del cuore, ma prima di ogni cosa viene l'Italia: i Campioni dell'Europa siamo noi!".

Non solo ma Locatelli si è spostato anche al Cenacolo Francescano in piazza Cappuccini a Lecco per incontrare il sindaco Mauro Gattinoni e tanti alunni delle scuole lecchesi che, entusiasti, hanno rivolto domande al centrocampista azzurro.

Necrologie