Attualità
Manifestazione il 16 ottobre

Mai più fascismi: lecchesi in piazza sabato a Roma

"E' necessario sciogliere immediatamente tuti i partiti neofascisti, a partire da Forza Nuova e Casapound".

Mai più fascismi: lecchesi in piazza sabato a Roma
Attualità Lecco e dintorni, 14 Ottobre 2021 ore 21:03

La condanna senza se e senza ma  dell' attacco "vile e intollerabile" subito dalla Cgil sabato scorso, con l'assalto alla sede romana da parte di manifestanti di estrema  destra (ad essere arrestati Giuliano Castellino, Roberto Fiore, entrambi di Forza Nuova, l’ex Nar Luigi Aronica, Pamela Tesa, Biagio Passaro di IoApro e Salvatore Lubrano) è alla base della manifestazione "Mai più fascismi"  che si svolgerà nel pomeriggio di sabato 16 ottobre 2021 nella Capitale.

Mai più fascismi: lecchesi in piazza sabato a Roma

Una manifestazione alla quale, come hanno annunciato oggi, giovedì 14 ottobre, nel Salone Di Vittorio della Camera del Lavoro di Lecco i segretari di Cgil Lecco, Cisl Monza e Brianza e Uil Lario, prederanno parte diverse centinaia di lecchesi. Già all'indomani della devastazione a Roma, Lecco si era mobilitata con un presidio di solidarietà proprio davanti alla sede del sindacato, e sabato saranno in tanti a dire forte e chiaro "no" a qualsiasi forma di rigurgito fascista.

"Sciogliere immediatamente Forza Nuova e Casapound"

"Un episodio violento di  matrice neofascista quello avvenuto sabato scorso"  ha detto oggi Diego Riva, numero uno della Cgil leccese che e ha ricordato che  "cento anni fa l’ascesa del regime era  iniziata proprio dalla repressione del movimento sindacale da parte delle squadracce fasciste, che assaltarono diverse Camere del Lavoro". Per evitare che ciò possa accadere di nuovo è quindi necessario "sciogliere immediatamente tuti i partiti neofascisti, a partire da Forza Nuova e Casapound".

L'importanza della coesione sociale

La difesa della democrazia non sarà però l’unico tema della giornata di sabato. I sindacati scenderanno in piazza anche per "ricordare al Governo che, per rafforzare il tessuto sociale del Paese ed evitare che i cittadini siano lasciati nelle mani di movimenti violenti e autoritari, la politica deve dare risposte concrete alle richieste delle parti sociali".

Previdenza, fisco, moratoria del blocco dei licenziamenti in scadenza il 31 ottobre, ammortizzatori sociali universali:  "Sono queste sono le tematiche su cui il governo si deve confrontare. CGIL, CISL e UIL insieme rappresentano più di 12 milioni di lavoratori e lavoratrici italiani, che meritano un coinvolgimento preventivo nelle scelte di politica economica (su tutte, la destinazione dei fondi del PNRR) e non solo una convocazione ex post" hanno detto Riva, Salvatore Monteduro della Uil e Mirko Scaccabarozzi della Cisl.

Come partecipare

"La CGIL Lecco invita iscritti e iscritte e tutti coloro che sostengono queste posizioni a partecipare alla manifestazione di Roma. Verranno organizzati 3 pullman in partenza alle ore 4:30 dalla sede di via Besonda 11 a Lecco, oltre che 50 posti in treno. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 0341 488 222 o mandare una mail a cdltlecco@cgil.lombardia.it"

Necrologie