Menu
Cerca
Associazioni di categoria

Confcommercio Lecco, Antonio Peccati confermato presidente

Eletta la Giunta che resterà in carica per il quinquennio 2021-2026

Confcommercio Lecco, Antonio Peccati confermato presidente
Attualità Lecco e dintorni, 01 Giugno 2021 ore 18:22

Antonio Peccati è stato riconfermato alla presidenza di Confcommercio Lecco anche per il quinquennio 2021-2026. L'elezione è avvenuta in occasione del Consiglio direttivo dell'associazione svoltosi nella serata di lunedì 31 maggio presso la sede di piazza Garibaldi 4 a Lecco.

Confcommercio Lecco, Antonio Peccati confermato presidente

L'assise è iniziata con la relazione del presidente uscente (eletto a fine maggio 2016 per il primo mandato quinquennale), che ha riassunto i 5 anni trascorsi focalizzando l'attenzione su 4 punti: le campagne associative promosse; le iniziative di marketing dei servizi (da "Io compro sotto casa" a Job Turismo Lecco, passando per i corsi online e il potenziamento del sito web dell'associazione); le iniziative di carattere politico-sindacale (dal confronto costante con le Amministrazioni del territorio ai Bandi Duc e Did, dal concorso di idee per il lungolago di Lecco al Master del Turismo con SDA Bocconi); le iniziative di promozione dell'immagine della associazione (in primis Leggermente, ma anche Premio Manzoni, Festival Tra Lago e Monti, cineforum "Ma che film la vita!"). "Confcommercio Lecco in questi anni non è stata seconda a nessuno sul territorio".

Secondo e ultimo mandato alla guida della associazione

Quindi Peccati ha presentato la sua candidatura per il suo secondo e ultimo mandato alla guida della associazione: "Intendo dare continuità agli interventi effettuati nel corso del mio primo mandato, sempre rivolto alla tutela degli interessi e alle politiche a sostegno e sviluppo delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi, in collaborazione costante e continua con i consiglieri, con il territorio e con la base associativa. Gli interventi che costituiranno il mio programma di Presidenza 2021 - 2026 sono stati predisposti "al netto" della pandemia Covid-19. E' ovvio che, se dovesse permanere ancora lo stato di emergenza sanitaria continueremo nelle azioni intraprese in questo ultimo anno a favore delle imprese, lavoro che è stato gradito dalle imprese stesse". Quindi ha passato in rassegna i diversi punti che interessano i tre ambiti di rappresentanza della associazione, a partire dal turismo: "Per me il turismo rimane il settore strategico per il rilancio e lo sviluppo, non solo delle imprese di questo comparto ma, come conseguenza, anche di quelle del commercio e dei servizi. Rinnovo l'impegno immediato e convinto affinché le istituzioni adottino politiche e azioni che abbiano come obiettivo l'attrattività del territorio lecchese, con Confcommercio Lecco che giochi un ruolo non solo di stimolo ma anche da protagonista". Una progettualità che riguarda in particolare Piani d'Erna e Piani Resinelli, ma anche la formazione digitale e il miglioramento dell'accoglienza turistica.  

Sul fronte del commercio, il presidente ha ribadito: "Un territorio attrattivo deve garantire una plurale offerta commerciale. Intendo proseguire negli impegni già intrapresi nel corso del primo mandato perché ancora attuali, con alcune aggiunte: promuovere l'utilizzo di strumenti digitali; sostenere eventi e iniziative volte a creare maggiore afflusso nei negozi; unire maggiormente turismo e commercio; sostenere ogni forma aggregativa di imprese; contrastare l'insediamento di medie e grandi strutture di vendita; intervenire sui Comuni per calmierare gli affitti delle attività commerciali". 

Infine Peccati ha evidenziato: "Le imprese di servizi hanno caratteristiche ed esigenze particolari. Oltre ai servizi riservati a tutte le imprese associate, occorre individuarne di nuovi pensati ad hoc per soddisfare le esigenze di questa categoria. Ma occorre anche lavorare per implementare le categorie delle imprese di servizi".

Unanimità

Quindi si è passati alla votazione, che ha visto il Consiglio esprimersi all'unanimità in favore della candidatura di Antonio Peccati, che ha voluto ringraziare per la fiducia: "L'obiettivo dei prossimi 5 anni è quello di fare crescere l'associazione nei numeri e nella sostanza. Tutte le categorie devono sentirsi tutelate, difese e rappresentate. Sono molto orgoglioso di questa squadra: quello che ci spinge a proseguire è la voglia di fare ancora meglio".

Dopo l’elezione di Peccati, il Consiglio ha provveduto, su proposta del presidente, anche alla nomina dei tre vicepresidenti in rappresentanza del Commercio, del Turismo e dei Servizi. I tre vicepresidenti (tutti confermati rispetto al precedente quinquennio) - indicati da Peccati e votati all'unanimità dai consiglieri - sono Angelo Belgeri, presidente del Gruppo Ferramenta di Confcommercio Lecco, per il Commercio; Severino Beri, presidente di Federalberghi Confcommercio Lecco, per il Turismo; Claudio Somaruga, consigliere della Zona 4 di Confcommercio Lecco (Valmadrera) e dei Promotori Assicurativi e Finanziari di Confcommercio Lecco, per i Servizi. 

Il Consiglio, come da Statuto, ha poi provveduto a votare i due membri di Giunta di sua competenza, indicati sempre dal presidente. Sono risultati eletti, sempre all'unanimità, Mattia Maddaluno, presidente del Gruppo Giovani di Confcommercio Lecco, e Peppino Ciresa, presidente generale di Confcommercio Lecco dal 2006 al 2016 e attualmente presidente della Zona 3 (Lecco) di Confcommercio Lecco

Gli altri 3 membri di Giunta sono invece stati incaricati direttamente dal nuovo presidente. Si tratta di Sergio Colombo, presidente della Fimaa Confcommercio Lecco (agenti immobiliari); Cristina Valsecchi, presidente della Zona 6 di Confcommercio Lecco (Valle San Martino); Silvia Nessi, consigliere della Fipe Lecco e della Zona 1 (Lago). L'unico cambio rispetto alla Giunta uscente è rappresentato proprio da Silvia Nessi, che prende il posto di Marco Caterisano, presidente Fipe Lecco.

Necrologie