Attualità
Solidarietà vera

Civate, paese piccolo ma comunità grande e generosa

È questa l’immagine scaturita durante la cena benefica a favore del Fondo Comunità di Civate, svoltasi venerdì sera, negli splendidi saloni della Casa del Cieco di Civate.

Civate, paese piccolo ma comunità grande e generosa
Attualità Lecco e dintorni, 13 Dicembre 2021 ore 16:22

Un paese inclusivo, unito, solidale, virtuoso, capace di intercettare criticità, fragilità e bisogni, ma anche di sostenere le proprie eccellenze: l’Abbazia di San Pietro al Monte e la chiesa di San Calocero. È questa l’immagine scaturita durante la cena benefica a favore del Fondo Comunità di Civate, svoltasi venerdì sera, negli splendidi saloni della Casa del Cieco di Civate.

Paese piccolo ma comunità grande e generosa

Una cena che ha visto rappresentato un po’ tutto il paese, dal sindaco Angelo Isella, al parroco don Gianni De Micheli, passando per il presidente della Casa del Cieco Franco Lisi, agli ospiti Maria Grazia Nasazzi e Paolo Dell’Oro, rispettivamente presidente e segretario della Fondazione Comunitaria del Lecchese, Paolo Favini, DG dell’ASST di Lecco, don Davide Milani, prevosto di Lecco, don Agostino Frasson, fondatore della Casa Don Guanella, passando per tanti imprenditori, liberi professionisti, rappresentanti del mondo associativo e amministratori comunali. Per il presidente del Fondo Comunità Civate, Natale Castagna, è stato anche il momento per condividere quanto fatto e quanto si vorrebbe ancora fare.

Il ricordo delle persone alla cui memoria è intestato il Fondo: Emanuela Spreafico –Livio Agostoni – Rino Mauri – Domenico Castagna, è sempre vivo e sin dalla costituzione, avvenuta solo nell’aprile 2019,è ha fatto da sprone per richiamare il senso civico e la solidarietà della comunità che ha permesso la raccolta di ben 198 mila euro frutto della generosità di associazioni, aziende, professionisti e tanti privati cittadini. Nel 2020 sono stati investiti 91 mila euro, a cui aggiungere il supporto della Fondazione della Comunità Lecchese per 44.000 Euro, destinatisoprattutto per l’acquisto di ausili sanitari durante l’emergenza Covid, ma senza dimenticare la cultura come dimostrano gli interventi a favore di San Pietro al Monte e Casa del Pellegrino.

Quest’anno invece gli investimenti sono stati di 48 mila euro destinati al raffrescamento dell’asilo, al restauro dell’organo della chiesa parrocchiale, alla casa di riposo Nava e alla casa del Cieco. Durante la serata sono stati raccolti 15.000 Euro che unitamente alle altre disponibilità permetteranno di sviluppare i progetti che Il prossimo anno il Fondo ha già deciso di sostenere: l’hospice presso l’ospedale di Lecco, il CUAMM di Lecco per promuovere la vaccinazioneAnticovid (Altruismo Interessato) e la realizzazione delle luminarie natalizie per il Paese di Civate. Sì, perchè questo è un paese piccolo ma “luminoso”, forte, coeso e generoso con una comunità molto unita...

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie