Menu
Cerca
Lotta al virus

Attivato il terzo hub per le vaccinazioni di massa in provincia di Lecco. Stop ad Astrazenca per le prime dosi

Il dg Favini: "La circolare  di Regione Lombardia che prevede la sospensione dell'utilizzo di Astrazenca per le prime dosi è arrivata nel pomeriggio di sabato. Questo vaccino, che era destinato solo agli over 60, quindi verrà utilizzato solo per i richiami perchè non ha senso cambiarlo. Per tutte le prime dosi verranno utilizzati solo Pfizer e Moderna".

Attualità Valsassina, 26 Aprile 2021 ore 14:34

“La circolare  di Regione Lombardia che prevede la sospensione dell’utilizzo di Astrazenca per le prime dosi è arrivata nel pomeriggio di sabato. Questo vaccino, che era destinato solo agli over 60, quindi verrà utilizzato solo per i richiami perchè non ha senso cambiarlo. Per tutte le prime dosi verranno utilizzati solo Pfizer e Moderna”. Lo ha annunciato oggi, lunedì 26 aprile 2021 il direttore dell’Asst di Lecco Paolo Favini  che in occasione dell’attivazione terzo hub per le vaccinazioni di massa della della provincia di Lecco, aperto nella sede della Comunità Montana a Barzio, ha visitato la struttura insieme al direttore sociosanitario Enrico Frisone, al sindaco di Barzio Giovanni Arrigoni Battaia e al presidente della Comunità Montana Fabio Canepari.

Stop ad Astrazenca per le prime dosi

Uno stop, quello disposto, che secondo il dg Favini, non causerà un rallentamento nella campagna vaccinale nel Lecchese che sta procedendo invece a buon ritmo “come un macchina da guerra”.

“Non ci saranno frenate, anzi. E’ possibile che questa situazione snellisca le procedure perchè le richieste di chiarimenti, in fase di anamnesi, da parte dei pazienti che venivano vaccinati con AstraZeneca erano molte questo logicamente rallentava il tutto”.

Molte domande sì, ma almeno sul nostro territorio pochi rifiuti “anche perchè – ha ricordato il dottor Favini – chi diceva non ad AstraZeneca finiva in fondo alla fila”.

Da oggi quindi a Barzio, così come al Palataurus a Lecco e alla Technoprobe di Cernusco, chi riceverà al prima dose, si vedrà iniettare i vaccini Pfizer o Moderna “che per altro sono quelli che abbiamo in maggiore quantità al momento” ha chiosato sul punto il dottor Favini.

A Barzio attivato il terzo hub per le vaccinazioni di massa

Tre le linee attivate oggi nel centro di Barzio (ma potranno diventare 5), un hub inizialmente non previsto ma fortemente voluto dal territorio e ottenuto grazie all’impegno corale di Ats, Asst, Comuni, Comunità Montana, medici di base e volontari. 144 le inoculazioni per ogni linea per un totale di 432 vaccinazioni al giorno in questa fase.

I ringraziamenti del presidente Canepari e del sindaco Arrigoni Battaia

Soddisfatti il presidente Canepari e del sindaco Arrigoni Battaia che vedono nelle vaccinazioni lo strumento per tornare alla normalità in un territorio, come quello valsassinese, che ha una vocazione turistica e che si dice pronto alla accoglienza in vista dell’estate alle porte.

 

 

Necrologie