Attualità
Imbersago

Alleanza tra Parco Adda e Protezione Civile per "un'alzaia a misura di cittadino"

"Protagonista" dell'accordo è l'Associazione Volontari Protezione Civile di Imbersago (AVPC) che provvederà alla manutenzione della strada alzaia a lato del fiume Adda per un tratto di circa 7.5 Km tra Imbersago, Calco e Brivio, fino al confine con Airuno.

Alleanza tra Parco Adda e Protezione Civile per "un'alzaia a misura di cittadino"
Attualità Meratese, 29 Aprile 2022 ore 14:29

Nei giorni scorsi il Parco Adda Nord ha stretto un nuovo accordo di collaborazione con il Comune di Imbersago che ha l'obiettivo non solo di consentire, ma anche di  migliorare la fruizione dei cittadini della strada alzaia nella tratta compresa tra i Comuni di Brivio, Calco e Imbersago, sicuramente una delle porzioni più frequentate, specie nei week-end, da runner, ciclisti, camminatori, pellegrini (la tratta fa parte del Cammino di San Colombano) o semplici turisti desiderosi di godersi le bellezze del fiume in un contesto di forte impatto naturalistico.

Alleanza tra Parco Adda e Protezione Civile per "un'alzaia a misura di cittadino"

"Protagonista" dell'accordo è l'Associazione Volontari Protezione Civile di Imbersago (AVPC) che provvederà alla manutenzione della strada alzaia a lato del fiume Adda per un tratto di circa 7.5 Km tra Imbersago, Calco e Brivio, fino al confine con Airuno.

Il  Comune di Imbersago avvalendosi dell'AVPC (convenzionata anche con le Amministrazioni di Brivio e Calco) si impegna per il biennio 2022/2023 ad eseguire una serie di interventi manutentivi e tra questi il aglio ai lati dell'alzaia per la larghezza di un metro di erba, rovi e cespugli per un transito degli utenti più agevole e in totale sicurezza. L'accordo prevede almeno tre interventi l'anno. Il materiale di risulta verrà smaltito al centro raccolta comunale.

I volontari si occuperanno anche di pronto intervento in caso di caduta alberi per garantire la regolare percorrenza. A loro spetterà anche la  rimozione del materiale depositato sulle griglie poste nei punti di compluvio. La Protezione Civile segnalerà all'ente Parco di eventuali fenomeni di dissesto marcata criticità della sede viaria dell'alzaia o situazioni di possibile prossimo pericolo (piante pericolanti).

Da parte sua il  Parco Adda Nord corrisponderà al Comune di Imbersago un contributo annuo di 4mila euro che sarà poi destinato a favore dell'AVPC. Inoltre favorirà un fitto scambio di informazioni tra i volontari della Protezione Civile e le proprie Guardie Ecologiche Volontarie, al fine di svolgere gli interventi nel pieno rispetto delle norme che regolano un'area protetta.

La presidente Francesca Rota

"Con questo nuovo accordo si conferma la volontà dell’ente Parco di instaurare una collaborazione sempre più puntuale con i Comuni che lo compongono cercando, nel contempo, di coinvolgere le associazioni di volontariato operanti sul territorio. In questo caso parliamo di una delle realtà più attive come la Protezione Civile di Imbersago e che abbraccia anche altri due Comuni di Parco. Si tratta di un accordo che ha l'obiettivo di rendere più confortevole la nostra area protetta in una delle porzioni sicuramente più frequentate dai turisti. E in questo senso si rinnova l'impegno di questo Consiglio di Gestione volto alla promozione territoriale e alla riscoperta delle bellezze locali nell’ambito di quella "fruizione lenta" che in quest'ultimo periodo pandemico ha avuto un esponenziale sviluppo in ampie fette della popolazione".

Avpc di Imbersago

L'Associazione Volontari Protezione Civile di Imbersago è un'organizzazione non lucrativa ad utilità sociale (O.N.L.U.S.) regolarmente iscritta nell’albo regionale del volontariato sezione Protezione Civile e del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, principalmente all'azione di previsione e prevenzione del rischio. In collegamento con il Comitato di Coordinamento Provinciale della Protezione Civile, di cui è parte attiva, interviene ad esercitazioni e corsi di formazione e su chiamata dell'autorità competente partecipa con mezzi e persone ad interventi in emergenza a tutti i livelli. L'associazione è nata nel 1996 e da allora opera costantemente sul territorio. In questi anni si sono avvicendati per periodi più o meno lunghi più di 100 volontari. Ora l'Associazione può contare su una trentina di volontari operativi, in grado di essere allertati e mobilitati per interventi nei comuni in convenzione, in provincia, in regione o sul territorio nazionale. Domenica 22 maggio sarà inaugurata la nuova sede presso il Centro Polifunzionale di Imbersago.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie