A Casatenovo

Proposte educative per l'estate: il Comune avvia un tavolo di lavoro

Diversi enti collaboreranno per trovare soluzioni all'insegna della sicurezza

Proposte educative per l'estate: il Comune avvia un tavolo di lavoro
Altro Casatese, 17 Maggio 2020 ore 11:53

Un tavolo di lavoro con le diverse realtà presenti a Casatenovo e che si occupano di bambini e ragazzi per costruire delle proposte educative per il periodo estivo. E' quanto sta cercando di realizzare il Comune come spiegato in un comunicato dall'assessore dei servizi alla persona Gaetano Caldirola.

Leggi anche: Un diario collettivo della Brianza per raccontare questo momento storico

Il comunicato dell'assessore

"Molti sono ancora i punti aperti, in modo particolare le linee operative prodotte dal Comitato scientifico e dalle istituzioni, per cui non è possibile condividere già da ora una proposta concreta ma c’è la volontà di lavorare insieme per affrontare una situazione completamente nuova per supportare le famiglie nel periodo estivo e per far vivere ai ragazzi un’esperienza che possa permettere di recuperare - almeno in parte - la dimensione sociale, educativa e scolastica che sono state messe a dura prova in questo periodo di pandemia. Per questo motivo è stato istituito un tavolo di lavoro che vede la presenza dall’Assessorato ai Servizi alla Persona, gli oratori della pastorale Giovanile, Retesalute e l’Istituto Comprensivo di Casatenovo per recepire i bisogni della nostra comunità e declinare in proposte concrete le indicazioni che verranno rese disponibili nei prossimi giorni. Il tavolo di lavoro manterrà anche il collegamento con le società sportive e associazioni presenti sul territorio che in questi anni hanno formulato una proposta estiva al fine di garantire un coordinamento e una stretta collaborazione.

Comune attento alla sicurezza

Elemento di grande attenzione sarà sicuramente quello della sicurezza, si sta quindi ragionando su scenari che vedranno un’esperienza molto diversa da quella che ha sempre caratterizzato l’estate dei nostri ragazzi, ma non per questo di minor valore. Lo scenario più realistico sembra essere quello di poter proporre diversi centri estivi distribuiti sul territorio perché questo sarà l’unico modo per rispettare i protocolli e la necessità di mantenere il corretto distanziamento interpersonale e al fine di raccogliere le esigenze del territorio, il tavolo di lavoro sta sviluppando anche un semplice questionario su alcuni indicatori chiave relativi ai bisogni delle nostre famiglie nei mesi estivi. Resta allo stesso tempo alta l’attenzione rispetto alle disposizioni che verranno fornite in relazione alla fascia 0-6 anni.

In questi mesi difficili, Casatenovo ha dimostrato un grande senso di responsabilità e collaborazione con la consapevolezza che anche le fasi successive ci avrebbero riservato altrettante difficoltà. Dobbiamo continuare a lavorare insieme con il forte senso di responsabilità e spirito di solidarietà che ci ha caratterizzato fino ad ora. Un grazie in anticipo a tutte le agenzie educative che si sono rese disponibili a lavorare insieme per sviluppare proposte per questo importante servizio".

Necrologie