Calcio Lega Pro

I blucelesti cominciano a sognare con Forte e Bolzoni

Ha collezionato con la primavera rossonera un bottino di 50 presenze e 15 reti tra campionato, coppa e Viareggio.

I blucelesti cominciano a sognare con Forte e Bolzoni
Lecco e dintorni, 17 Gennaio 2020 ore 09:26

Dal Milan al Lecco per far sognare i blucelesti. Stiamo parlando di Riccardo Forte,  nuovo giocatore della Calcio Lecco 1912, che arriva in prestito  dal club rossonero.

Forte, dal Milan al Lecco

L’attaccante, nato a Trieste il 17 maggio 1999, cresce nelle giovanili del Milan, fino all’esordio in Prima Squadra nel match di Europa League contro il Rijeka a fine 2017. Con la Primavera rossonera colleziona un bottino di 50 presenze e 15 reti tra campionato, coppa e Viareggio. “Nella stagione 2018/19 arriva la prima esperienza a tempo pieno tra i “grandi”, con la maglia della Pistoiese. In terra toscana Forte gioca molto, scendendo in campo per ben 33 volte, con 3 gol. Durante la scorsa estate si trasferisce al Piacenza, nel girone B di Serie C, prima del suo approdo in bluceleste” si legge su sito della Cacio Lecco 1912. Forte è un attaccante alto 1.79 metri, che è in grado di agire su entrambe le fasce del tridente offensivo e, al tempo stesso, di interpretare anche il ruolo di seconda punta. “Riccardo è un destro naturale, bravo anche a padroneggiare il mancino”.

Anche Bolzoni diventa bliceleste

Forte e Milillo non sono i soli nuovi ingressi. La società lecchese ha infatti annunciato  l’approdo in bluceleste di Francesco Bolzoni. Francesco nasce a Lodi il 7 maggio 1989 e cresce calcisticamente parlando nelle giovanili dell’Inter, dove vince con la formazione Primavera un campionato nel 2006/07. Quella stagione per Bolzoni sarà da ricordare perché arriva anche l’esordio tra i professionisti in un match di Coppa Italia agli ordini dell’attuale c.t. della Nazionale, Roberto Mancini. Il 2 ottobre 2007 il “Mancio” lo getta nella mischia nella ripresa del match di Champions League tra Inter e PSV Eindhoven a San Siro. Nell’incontro di ritorno contro gli olandesi, Francesco viene schierato nell’undici titolare. Nel febbraio 2008 vince l’ambitissimo Torneo di Viareggio con la Primavera nerazzurra, di cui diventa capitano.

“Nella stagione 2008/09 trova il suo esordio in Serie A sotto la guida di José Mourinho e viene successivamente ceduto al Genoa nell’affare che porta Diego Milito e Thiago Motta all’Inter. La squadra ligure lo gira al Frosinone in Serie B “per farsi le ossa”, dove Bolzoni scende in campo per 26 volte con la maglia dei ciociari. La sua carriera lo porta poi al Siena allenato da Antonio Conte, sempre in Serie B, conquistando la promozione in Serie A e la conferma in terra toscana per la stagione 2011/12. Il primo gol nella massima serie italiana arriva nel novembre del 2011. Nell’estate del 2012, Bolzoni viene riscattato dai bianconeri, chiudendo la sua avventura a dopo 74 partite, 4 reti e 2 assist. Bolzoni si trasferisce nel 2013 a Palermo, dove vince il campionato cadetto e ritrova la Serie A. Con i rosanero colleziona 63 partite, 4 partite e 1 gol. Dopo l’avventura in Sicilia, Francesco passa prima al Novara in Serie B e poi allo Spezia. Nel settembre 2018 riparte dalla Serie D tra le fila del Bari, conquistando la promozione in Serie C. Quest’anno inizia la stagione in prestito all’Imolese. Bolzoni è un centrocampista centrale di grande esperienza, che ha giocato nei più grandi palcoscenici del calcio. È dotato di un buon piede destro, che gli permette di impostare il gioco in mezzo al campo e al tempo stesso inserirsi tra le linee per cercare la conclusione a rete”.

LEGGI ANCHE  https://giornaledilecco.it/sport/dal-milan-al-lecco-per-far-sognare-i-blucelesti/

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia