Sport
Mountain bike

Buoni segnali dalla Ktm Protek Elettrosystem sull'insidioso percorso dell'Elba

Spicca su tutti il terzo posto di Cortesi tra gli juniores, bilancio positivo sia per Zanga che per gli uomini open

Buoni segnali dalla Ktm Protek Elettrosystem sull'insidioso percorso dell'Elba
Sport Casatese, 21 Aprile 2022 ore 16:18

Segnali positivi, sono quelli con cui la Ktm Protek Elettrosystem torna dalla terza tappa degli internazionali d'Italia di mountain bike, la Capoliver Legend Xco, svoltasi a Pasquetta sull'insidioso percorso delle miniere di Capoliveri, all'isola d'Elba, dove si sono affrontati tutti i migliori biker di livello internazionale delle diverse categorie.

Ktm Protek Elettrosystem protagonista all'Elba

La formazione di Monticello Brianza ha portato a casa come miglior risultato il terzo posto negli juniores con il savonese Carlo Cortesi, in testa per buona parte della gara e impressionando soprattutto in discesa; poi a metà dell'ultimo giro la ruota posteriore scivola sulla sabbia e dopo aver colpito un sasso si taglia leggermente. Ma nella sfortuna spunta anche la fortuna ed il danno è evitato dal liquido che chiude il taglio permettendo al pneumatico di resistere, consentendo al giovane portacolori della squadra casatese di raggiungere il podio.  Nella prova  femminile open, una gara fatta di grinta e determinazione, consente alla bergamasca Marta Zanga di agguantare la top ten tra le under 23 e la 19esima posizione assoluta. Mentre invece nella Open maschile un grande Andreas Vittone lotta con i migliori sino a metà corsa, poi a causa di problemi fisici  é costretto a difendersi, pensa addirittura al ritiro ma alla fine porta la propria Ktm Scarp al traguardo in 14esima posizione, quinto tra gli under 23.  Da segnalare  le belle indicazioni lanciate da Yannick Parisi, al rientro dopo un lungo stop: 23esimo assoluto e decimo negli under. Giornata no invece per gli altri tre del quintetto al via: 37esimo Mattia Beretta(grossi problemi fisici), 41esimo Michael Pecis, mentre Alessio Agostinelli é stato costretto a dare bandiera bianca, ritirandosi.

Cortesi, il successo è ormai vicino

"Sono contento del mio risultato, il percorso mi piace molto, sfrutta al meglio le mie caratteristiche tecniche". Esordisce così Carlo Cortesi dopo la conquista del podio negli juniores in una gara dove ha mostrato tutto il proprio talento, gestendo bene anche l'imprevisto capitatogli:" Peccato per l'inconveniente della foratura, ho forzato troppo su una curva ed ho picchiato su un sasso; ho pensato subito di aver fatto un danno che mi avrebbe pregiudicato il finale di gara, invece l'ho finita, ed anche bene. Ora devo mantenere la forma in vista dei prossimi appuntamenti". Parole che fanno trasparire tutta la consapevolezza raggiunta dal giovane di Savona, pronto ora a regalare la vittoria alla sua squadra.

Il patron: "Tutti hanno dato il massimo per onorare la gara e la maglia"

Fiducia e fierezza. Così appare il patron della Ktm Protek Elettrosystem, Fabrizio Pirovano, al termine delle gare di Capoliveri, valse al suo team delle buone indicazioni nonostante sfortune fisiche e di campo:" Possiamo essere soddisfatti dei risultati  dei ragazzi, ottima la prova di Cortesi, peccato per quell'inconveniente. Tutti hanno dato il massimo per onorare la gara e la maglia, alcuni problemi fisici li hanno limitati nella prestazione. Conosciamo il valore dei nostri bikers ed una giornata storta non cambia le nostre valutazioni". Ma lo guardo é già rivolto al futuro:" Pensiamo alle prossime gare, le due prove di coppa del mondo, per iniziare". Con l'auspicio di poter raccontare un anno roseo per il team brianzolo.

 

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie