Politica
Schermaglie politiche

Minoranza contro il sindaco Roberta Marabese: "Toc toc, c'è qualcuno?"

Duro comunicato del gruppo Insieme Cassago composto da Rosaura Fumagalli e Antonio Carrino.

Minoranza contro il sindaco Roberta Marabese: "Toc toc, c'è qualcuno?"
Politica Casatese, 24 Novembre 2022 ore 19:53

Il gruppo di opposizione Insieme Cassago va all'attacco del sindaco Roberta Marabese. E lo fa con un duro comunicato con il quale sarcasticamente si chiede: "Toc toc, c'è qualcuno a Palazzo?".

"C'è qualcuno a Palazzo?"

"Dobbiamo nostro malgrado segnalare un aspetto che, fin dal primo giorno dell’insediamento della Giunta Marabese è una costante del loro operare e che ci fa dire: “𝑻𝑶𝑪 𝑻𝑶𝑪 𝒄’𝒆̀ 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒄𝒖𝒏𝒐 𝒏𝒆𝒍 𝑷𝒂𝒍𝒂𝒛𝒛𝒐 𝒄𝒐𝒎𝒖𝒏𝒂𝒍𝒆?” - scrivono Rosaura Fumagalli e Antonio Carrino, consiglieri di opposizione - E’ dalla metà di agosto che attendiamo una risposta dal Sindaco circa i motivi delle dimissioni di metà dei membri della Giunta comunale (ex vicesindaco Monica Conti nonché Assessore alla Cultura e tradizioni storiche locali, Attività commerciali, Turismo e ex Assessore alla Gestione e Tutela del Territorio, Urbanistica, Edilizia Privata, Lavori Pubblici Emilio Panzeri) ma nulla è ancora pervenuto. 𝑰𝒍 𝑷𝒂𝒍𝒂𝒛𝒛𝒐 𝒆̀ 𝒆𝒓𝒎𝒆𝒕𝒊𝒄𝒂𝒎𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒄𝒉𝒊𝒖𝒔𝒐 𝒒𝒖𝒂𝒔𝒊 𝒇𝒐𝒔𝒔𝒆 𝒖𝒏 𝒑𝒆𝒓𝒔𝒐𝒏𝒂𝒍𝒆 𝒆 𝒑𝒓𝒆𝒛𝒊𝒐𝒔𝒐 𝒈𝒊𝒐𝒊𝒆𝒍𝒍𝒊𝒏𝒐 𝒅𝒊 𝒇𝒂𝒎𝒊𝒈𝒍𝒊𝒂…".

Caso Associazione Pensionati e non solo: diverse spine per Roberta Marabese

 

"A fine settembre l’Associazione Pensionati cassaghesi ha inviato ai Consiglieri comunali di maggioranza e minoranza una comunicazione di richiesta di contributo straordinario per le spese sostenute per il cambio della sede sociale - continuano i consiglieri di minoranza - Essendo trascorsi i fatidici 30 giorni entro i quali il Comune deve rispondere ai Cittadini e non essendo pervenuto nulla all’Associazione Pensionati e ai Consiglieri comunali, abbiamo chiesto al Sindaco agli inizi di novembre quale decisione intenda prendere riguardo l’erogazione del contributo e quale sarà la futura destinazione d’uso degli ex locali comunali dell’Associazione Pensionati. 𝑻𝒖𝒕𝒕𝒐 𝒕𝒂𝒄𝒆, 𝑷𝒂𝒍𝒂𝒛𝒛𝒐 𝒔𝒆𝒎𝒑𝒓𝒆 𝒂 𝒄𝒉𝒊𝒖𝒔𝒖𝒓𝒂 𝒔𝒕𝒂𝒈𝒏𝒂…".

Roberta Marabese

Diverse le questioni irrisolte. "Ad ottobre abbiamo chiesto al Sindaco e ai suoi nuovi Assessori quando e in che forma coinvolgeranno attivamente i cittadini, le parti sociali ed economiche nel procedimento di variante al Piano di Governo del Territorio (PGT)?
𝑻𝒖𝒕𝒕𝒐 𝒕𝒂𝒄𝒆, 𝑷𝒂𝒍𝒂𝒛𝒛𝒐 𝒊𝒏𝒄𝒐𝒎𝒑𝒓𝒆𝒏𝒔𝒊𝒃𝒊𝒍𝒎𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒎𝒖𝒕𝒐... - continuano Fumagalli e Carrino - Ma non è finita qui. Era il lontano 21 aprile 2021 quando attraverso una mozione abbiamo voluto sensibilizzare il Sindaco al tema della violenza contro le donne chiedendole di installare su una panchina in via Salvador Allende e su una in ciascun parco presente nel territorio comunale il cartello recante il 𝒏𝒖𝒎𝒆𝒓𝒐 𝒗𝒆𝒓𝒅𝒆 𝒅𝒊 𝒑𝒖𝒃𝒃𝒍𝒊𝒄𝒂 𝒖𝒕𝒊𝒍𝒊𝒕𝒂̀ 1522 per il sostegno alle vittime di violenza e stalking. Dopo tre mesi ci ha chiesto di ritrasmettere la mozione cosa che abbiamo immediatamente fatto e finalmente in Consiglio comunale del 29 luglio 2021 la nostra mozione è stata accolta".

Una decisione che non ha però trovato concretizzazione nella realtà. "Nero su bianco è stato deliberato di apporre targa con numero emergenza 1522 su una panchina di via Salvador Allende e una in ciascun Parco del territorio comunale. Orbene è passato più di un anno ma noi di cartelli 1522 non ne abbiamo visto manco l’ombra. Possibile che il Sindaco e gli Assessori che a parole condannano ogni forma di discriminazione e di violazione dei diritti delle donne e che anche quest’anno celebreranno il 25 novembre con un’iniziativa di contrasto alla violenza e di prevenzione non abbiamo ancora trovato voglia e tempo per l’acquisto e l’affissione dei cartelli? Se la difficoltà è finanziaria e non si riescono a trovare poche centinaia di Euro per l’acquisto e l’installazione dei cartelli siamo disponibili a rinunciare al nostro gettone di presenza o contribuire pur di vedere anche nel nostro paese i cartelli del numero verde di pubblica utilità 1522. 𝑫𝒐𝒑𝒐 𝒒𝒖𝒆𝒔𝒕𝒐 scritto, 𝒄𝒐𝒎𝒆 𝒅𝒂 𝒄𝒐𝒏𝒔𝒖𝒆𝒕𝒖𝒅𝒊𝒏𝒆, 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒄𝒐𝒔𝒂 𝒔𝒊 𝒎𝒖𝒐𝒗𝒆𝒓𝒂̀?? 𝑵𝒐𝒊 𝒏𝒆 𝒔𝒊𝒂𝒎𝒐 𝒄𝒐𝒏𝒗𝒊𝒏𝒕𝒊. 𝑰𝒏𝒄𝒓𝒐𝒄𝒊𝒂𝒎𝒐 𝒍𝒆 𝒅𝒊𝒕𝒂…".

Seguici sui nostri canali
Necrologie