Menu
Cerca
Regione

Caso camici, Fontana indagato. M5S: “La Giunta deve dimettersi”

Il pentastellato: "Troppe ombre spaventose si allungano su questa classe dirigente".

Caso camici, Fontana indagato. M5S: “La Giunta deve dimettersi”
Politica Lecco e dintorni, 26 Luglio 2020 ore 17:50

Arrivano le prime reazioni politiche sul caso camici in Lombardia, dopo la notizia che il presidente Attilio Fontana risulta indagato. Il Movimento 5 Stelle attacca: “La giunta deve dimettersi”.

LEGGI ANCHE: Tamponato da un’auto pirata, cerca testimoni

Caso camici, Fontana indagato. M5S: “La giunta deve dimettersi”

Massimo De Rosa, capogruppo M5S Lombardia, commenta così la notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati di Fontana.

“Questa Giunta andrebbe azzerata perché non è in grado di gestire la Regione. La Lega andrebbe tenuta lontana dai pubblici uffici e per questo motivo la Giunta Fontana deve dimettersi. E come era ovvio che fosse anche Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, viene indagato – attacca – L’ennesimo schiaffo in pieno viso a tutti i lombardi. I lombardi non si sono meritati la scellerata gestione della pandemia e oggi assistono attoniti alle decine di indagini che culminano con il reato ipotizzato di frode in pubbliche forniture al massimo rappresentante del governo locale. Troppe ombre spaventose si allungano su questa classe dirigente che ha dimostrato di non saper perseguire se non i propri interessi, certamente non quelli dei cittadini. Ci aspettiamo che Fontana lunedì venga a riferire in aula”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli