L'intervista

Pharmalife, il fatturato aumenta del 20%

Crupi: «A sostenere la crescita è la propensione all’innovazione e il livello delle competenze presenti in azienda»

Pharmalife, il fatturato aumenta del 20%
Meratese, 09 Giugno 2020 ore 10:44

Durante il lockdown non ha mai smesso di lavorare, essendo inserita nella filiera delle aziende essenziali, e ha chiuso il bilancio 2019 facendo registrare un incremento del 20% del volume d’affari rispetto all’anno precedente, con un fatturato che si attesta attorno ai 16,5 milioni di euro. Pharmalife Research –  che con i suoi prodotti fitoterapici e dermocosmetici è presente in 55 Paesi del mondo – è una delle realtà imprenditoriali più giovani e più concentrate sul fronte ricerca e sviluppo, un’impresa di successo e fortemente internazionalizzata. Per capirlo basta visitare la nuova e bellissima sede di Garbagnate, gli arredi ricercati, la cura dei dettagli e lo spirito che anima i quasi 100 dipendenti dell’azienda guidata da Anna Crupi.

Pharmalife, il fatturato aumenta del 20%

Pharmalife conferma così  il trend positivo sia sul mercato nazionale sia su quelli internazionali, dove spicca un ottimo andamento soprattutto in Vietnam e in generale nel Sud-Est Asiatico. In quest’area – così come in Serbia, Bulgaria ed Europa Orientale – le più richieste sono le linee di prodotto pediatriche che spiccano fra i fiori all’occhiello. Se l’azienda ha ulteriormente consolidato il suo ruolo di primo piano nell’ambito della fitoterapia e della dermocosmesi è stato soprattutto grazie agli investimenti in ricerca ed innovazione, che si coniugano con il miglioramento delle performance produttive grazie anche alla recente introduzione di nuove linee altamente tecnologiche e al potenziamento dell’organico. Frutto di questo connubio anche l’esclusiva linea di Profumi Parla di te, presentata per la prima volta nell’autunno 2019 e già richiestissima. “A sostenere la nostra crescita costante è la propensione all’innovazione – evidenzia Anna Crupi, Amministratore Unico di Pharmalife Research – ed anche per questo credo nell’importanza di mantenere elevato il livello delle competenze presenti in azienda”. 

Il 70% dei quasi 100 dipendenti sono donne, in gran parte laureate, mentre l’età media è inferiore ai 35 anni. Una caratteristica non comune…

“Da sempre sono una sostenitrice della valorizzazione del talento e penso che la nostra esperienza, dove prevale la presenza femminile a tutti i livelli, dimostri che le donne possono dare un grande contributo in tutti i settori dell’industria ed eccellere anche in ambito tecnico e scientifico”.

L’organico è aumentato anche nel corso del 2019?

“L’anno scorso abbiamo inserito una decina di nuovi collaboratori e lo stesso faremo quest’anno, soprattutto nella divisione ricerca e sviluppo che è un po’ il fiore all’occhiello della nostra azienda”.

Quali sono le previsioni per il 2020?

“Per l’anno in corso prevediamo la continuazione della tendenza positiva e un ulteriore incremento del fatturato, tenendo anche conto che in questi mesi segnati dalla pandemia ci hanno sostenuti, da un lato, il buon andamento delle linee pediatriche e, dall’altro, la richiesta di prodotti per l’igienizzazione e di quelli che stimolano il sistema immunitario”.

L’intervista integrale a Anna Crupi si può leggere sul Giornale di Merate, in edicola da martedì 9 giugno.  Clicca qui per la versione sfogliabile

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia