Economia
Dati preoccupanti

Nel Lecchese picco di richieste di Cassa integrazione a maggio

Difficoltà a reperire materie prime, rialzo dei prezzi energetici e effetti del conflitto in Ucraina le principali cause.

Nel Lecchese picco di richieste di Cassa integrazione a maggio
Economia Meratese, 25 Giugno 2022 ore 15:44

Oltre 1200 lavoratori lecchesi sono attualmente in Cassa integrazione. I dati dell'ultimo rapporto UIL del Lario nelle province di Lecco e Como segnalano un aumento del 10,1%  delle richieste dell'ammortizzatore sociale nella provincia di Lecco dal mese di aprile 2022 a quello di maggio. Ancora maggiore l'incremento nella provincia di Como, con un esplosione dell'82%.

L'andamento delle richieste di Cassa integrazione

Rispetto a maggio 2021 le richieste di cassa integrazione sono notevolmente diminuite nello stesso mese del 2022 (Lecco - 42% e Como - 48%), in relazione alle ore di cassa in deroga, che quest'anno non ci sono più. Le ore di cassa ordinarie e straordinarie sono invece aumentate (la cassa ordinaria dell' +86,4%  e la cassa straordinaria del +50.830.900,0% a Lecco).

Nel complesso la richiesta di Cassa è diminuita dell'80,2% a Lecco e del 73,6% a Como, soprattutto nei settori metalmeccanico e tessile, confrontando i dati dei periodi gennaio-maggio 2021 e gennaio-maggio 2022.

L'aumento nel mese di maggio

I lavoratori in Cassa integrazione nella provincia di Lecco sono stati 1268 tra gennaio e maggio di quest'anno, in calo rispetto allo scorso. A Como sono stati 3764. Nei primi cinque mesi dell'anno oltre 5mila lavoratori sono stati in Cassa, perdendo potere d'acquisto e risentendo notevolmente dell'inflazione.

"Nelle nostre Province di Como e Lecco riemerge la richiesta di ore di cassa integrazione nel mese di maggio. Sono soprattutto le richieste di cassa ordinaria ad aumentare in entrambe le province nel confronto maggio 2022 con aprile 2022 e maggio 2021" ha affermato Salvatore Monteduro, segretario generale del CTS UIL del Lario, come riportato da Prima Lecco.

Le principali difficoltà sono legate al conflitto in Ucraina, che inizia a farsi sentire sul mercato del lavoro e sull'economia, alla scarsità di materie prime e al rialzo dei prezzi energetici. Tutti i settori ne risentono. "Basta confrontare le percentuali della cassa integrazione tra il periodo gennaio-maggio 2022 con gennaio-aprile 2021:  la richiesta di cassa integrazione è aumentata nell'industria, nell'edilizia,  e nel commercio commercio a maggio 2022" ha dichiarato Monteduro.

La cassa straordinaria è aumentata nella provincia lecchese rispetto al maggio 2021, utilizzata dalle aziende con difficoltà più strutturali. Nel territorio di Como è aumentata anche rispetto all'aprile 2022. Sono necessarie perciò politiche attive per chi perde il lavoro a sostegno del processo di riorganizzazione in atto.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie