Cultura
Ciltura

Torna "Residenze d'artista" a Villa Greppi

Vincitori del bando Sara Lisanti, Marianna Iozzino, Giulia Nelli e Maurizio Pometti

Torna "Residenze d'artista" a Villa Greppi
Cultura Casatese, 04 Gennaio 2022 ore 16:22

Sara Lisanti, Marianna Iozzino, Giulia Nelli e Maurizio Pometti. Questi i nomi dei quattro artisti che si sono aggiudicati il bando 2022 per le Residenze d’artista di Villa Greppi, il progetto promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e che dal 2018 destina alcuni degli spazi della Villa di Monticello Brianza alla creazione artistica. Quattro artisti, dicevamo, che a partire dal mese di aprile abiteranno per due mesi ciascuno la casetta posta all’ingresso del Parco di Villa Greppi e lavoreranno all’interno dell’atelier allestito nella Sala Ratti, al piano terra della storica Villa brianzola.

Trona "Residenze d'artista" a Villa Greppi

«Le Residenze d’artista di Villa Greppi – commenta la storica dell’arte Simona Bartolena, consulente per le arti visive del Consorzio e referente del progetto – arrivano al loro quarto anno di attività forti ormai di una storia importante. Gli artisti protagonisti delle scorse edizioni si sono tutti dimostrati all’altezza delle aspettative, cogliendo dall’esperienza di residenza preziosi spunti di riflessione e nuove ragioni e possibilità creative per le loro ricerche artistiche. Tutti considerano i mesi trascorsi in Villa come un momento importantissimo per la loro storia di artisti e per l’evoluzione dei loro linguaggi. Con grande piacere in questi anni abbiamo raccolto le loro testimonianze, rimanendo in contatto anche dopo la fine del loro periodo di residenza. Le notizie dei successi che molti di loro hanno raggiunto ci giungono graditissime, dandoci conferma di quanto preziosa e importante sia per gli artisti la possibilità di pensare esclusivamente al proprio lavoro per due mesi, immersi in una cornice straordinaria, quale quella della Villa, e a contatto con un ambiente nuovo, diverso da quello di provenienza. Oggi – conclude – ci accingiamo, con un certo orgoglio e con rinnovato entusiasmo, ad accogliere i nuovi residenti».

E a inaugurare questo nuovo anno sarà, ad aprile, Sara Lisanti. Salernitana e artista performativa, Sara introduce nelle Residenze di Villa Greppi un aspetto che fino ad oggi è stato solo parzialmente approfondito: quello dell’azione performativa e della body art. «Le Residenze di Villa Greppi – precisa Bartolena – non si occupano di discipline teatrali e, per questo, a risvegliare l’interesse della commissione non è stato il notevole curriculum dell’artista in quell’ambito ma le sue capacità performative e la natura ibrida della proposta della proposta, in equilibrio tra performance, body art, pittura, arte processuale».

In arrivo da Varese, invece, Marianna Iozzino, seconda ospite del progetto. Un universo sospeso e poetico, il suo, fatto di segni, appunti tracciati su taccuini privati, giochi di luci e ombre che si rincorrono rapidi su un foglio di carta. Un lavoro in stretta relazione col contesto e che andrà alla ricerca del particolare, del trascendente, della luce e delle ombre di ogni ambiente della Villa, appuntando tutto su dei piccoli taccuini, che costituiranno il fulcro della mostra finale.

Terza artista, attesa tra agosto e ottobre, Giulia Nelli di Legnano. Dalla notevole personalità, Giulia impiega come proprio materiale i collant di nylon, che media con elementi pittorici o trasforma in vere e proprie installazioni site specific. Il suo progetto propone una riflessione sulle relazioni interpersonali e sul rapporto uomo-natura.

Infine, in arrivo da Catania, Maurizio Pometti, con il quale si tornerà alla pittura nel senso più tradizionale del termine. Vincitore del Premio Morlotti, Maurizio propone una  pittura di narrazione capace di suggerire atmosfere sospese nel tempo e dal vago senso retrò, figlie di un certo immaginario letterario e cinematografico, eppure presenti e attuali.

Informazioni – Per maggiori informazioni sul progetto www.villagreppi.it

Necrologie