Cultura
SI PARTE IL 25 GIUGNO

“Album – Brianza paesaggio aperto”, la promozione della Brianza lecchese parte da Alessandro Greppi

Fil rouge all’edizione 2022: il viaggio

“Album – Brianza paesaggio aperto”, la promozione della Brianza lecchese parte da Alessandro Greppi
Cultura Casatese, 21 Giugno 2022 ore 19:13

Un progetto capace di valorizzare il paesaggio e le bellezze storico-artistiche della Brianza lecchese, promuovere eventi culturali e, contemporaneamente, riscoprire una figura del passato che a questi stessi luoghi ha dedicato disegni e parole. È stata presentata ufficialmente nella mattinata di sabato 18 giugno a Villa Greppi di Monticello Brianza la seconda annualità di Album – Brianza paesaggio aperto, l’iniziativa promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – cultura e territorio (direzione artistica) e finanziata da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell'ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”. Una mattinata che ha unito al lancio della nuova stagione del progetto anche la presentazione dell’album di disegni “9 maggio 1875…al Lago di Garda” di Alessandro Greppi, recentemente acquisito dal Consorzio Villa Greppi. Eseguito nel 1875 e riguardante l’aria geografica del Lago di Garda, l’Album in questione si unisce, ora, ai 126 taccuini conservati all’interno del Fondo Greppi, dove peraltro erano già presenti, tra le numerose opere del Greppi su fogli sciolti, dei disegni dello stesso periodo dedicati a paesi del Lago di Garda come Desenzano e Sirmione. Un taccuino acquisito poche settimane e che si aggiunge, quindi, alla parte di opere che riguardano quest’area geografica.

“Album – Brianza paesaggio aperto”, la promozione della Brianza lecchese parte da Alessandro Greppi

Tornando ad Album-Brianza paesaggio aperto, come spiegato durante la mattinata che ha visto intervenire la vicepresidente del Consorzio Villa Greppi Marta Comi e la presidente di BRIG Laura Caspani si tratta di un progetto che anche per il 2022 proseguirà con la valorizzazione di un’ampia selezione di siti della Brianza dislocati t,ra il territorio del Meratese e del Casatese il tutto partendo dall'opera artistica di Alessandro Greppi, nobile ottocentesco, camminatore e fine osservatore del paesaggio. Membro della numerosa famiglia che ha costruito, all’inizio del XIX secolo, l’omonima Villa di Monticello Brianza oggi sede del Consorzio, Alessandro è, ancora una volta, prezioso filo conduttore per un progetto culturale nato con l’obiettivo di riscoprire la Brianza collinare, aprirne i luoghi di fascino e farli vivere con eventi culturali pensati ad hoc, dalle mostre agli itinerari guidati, dagli incontri letterari agli spettacoli teatrali.

 

Marta Comi, vicepresidente del Consorzio

«La collaborazione tra Consorzio Brianteo Villa Greppi e BRIG - cultura e territorio si è rivelata nuovamente vincente – commenta Marta Comi, vicepresidente del Consorzio – per ottenere il secondo finanziamento del progetto Album-Brianza paesaggio aperto. Vincente è la rete di collaborazione di più comuni e soggetti di terzo settore che condividono un percorso tematico da cui si dipanano gli appuntamenti sul territorio casatese e meratese. Vincente è la valorizzazione dei beni culturali e ambientali della Brianza collinare attraverso visite guidate, mostre, spettacoli teatrali e musicali. Vincente è la formula della promozione culturale del territorio, da scoprire e riscoprire nella sua evoluzione storica partendo dal nostro Alessandro Greppi e dai suoi taccuini, che ci riservano ancora sorprese e novità e che continueremo a cercare e a “riportare a casa” a Villa Greppi, come abbiamo fatto con l’album dei disegni del Garda».

Marta Comi e Laura Caspani

Fil rouge all’edizione 2022: il viaggio

Un progetto, Album-Brianza paesaggio aperto, che quest’anno aggiunge alla promozione del territorio anche uno sguardo aperto al resto del “Bel Paese”, grazie al tema che farà da fil rouge all’edizione 2022: il viaggio. «La tematica del viaggio – spiega, infatti, Laura Caspani, presidente di BRIG-cultura e territorio – verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano. Il progetto riparte allargando, quindi, l'orizzonte, dalla Brianza fino al resto della penisola italiana, sempre seguendo le tracce lasciate da Alessandro Greppi, disegni e racconti che ci permettono di ammirare paesaggi e culture delle diverse regioni. Resta focus del progetto – precisa – il paesaggio della Brianza Lecchese, con le sue colline e il suo patrimonio storico e artistico, da conoscere e vivere con percorsi e incontri letterari, teatrali e musicali. Un’edizione – conclude – che dedica una parte importante anche alla poesia, con letture e musica dal vivo, e alla letteratura, con il racconto di alcuni tra i libri più significativi di diverse regioni del nostro Paese».

Un dialogo tra la Brianza e l’Italia

Un dialogo tra la Brianza e l’Italia intera possibile grazie ai disegni di Alessandro Greppi: in programma per tutto il 2022, infatti, diverse mostre del ciclo “Per approdare dove? In viaggio per l'Italia con Alessandro Greppi”, dedicate al paesaggio e al contesto sociale ottocentesco di alcune regioni italiane. Un susseguirsi di esposizioni per riscoprire scorci e volti dell'Italia del XIX secolo così come catturati dalla matita e dai pennelli di Alessandro Greppi durante i suoi viaggi.

I percorsi guidati

Ma a caratterizzare il ricco cartellone di Album saranno, come sempre, anche i percorsi guidati: una serie di camminate sulle orme di Alessandro, per vivere l'atmosfera delle colline briantee e visitarne monumenti d'arte e di archeologia industriale. Spazio, poi, agli eventi teatrali, realizzati grazie alla collaborazione di Piccoli Idilli, e, novità di questa edizione, alle Pagine d'Italia, racconti intorno a trame, atmosfere, paesaggi racchiusi nei libri che hanno fatto e fanno la Letteratura italiana, tutti a cura di Ivano Gobbato. Infine, nella seconda parte dell’anno, torneranno anche i laboratori didattico-creativi curati da BRIG e dalla cooperativa Liberi Sogni, i concerti della Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio Villa Greppi, la rassegna di approfondimento dedicata al tema del Paesaggio Grandangolo (alla sua seconda edizione e curata, nuovamente, da Daniele Frisco) e i laboratori di sperimentazione fotografica di BRIG e della fotografa Matilde Castagna.

SI PARTE IL 25 GIUGNO

Gli appuntamenti fino al 3 luglio 2022

Ad aprire il calendario sono nove giorni fitti di appuntamenti: in programma dal 25 giugno al 3 luglio, infatti, una delle mostre di questa stagione, tre percorsi guidati, una performance tra letture poetiche e musica e un incontro letterario in compagnia di Ivano Gobbato.

Si inaugura sabato 25 giugno alle 17, innanzitutto, la prima mostra dell’anno: in programma fino al 10 luglio e allestita all’interno del municipio di Imbersago, l’esposizione “Per approdare dove? Viaggio in Lombardia” (orari di apertura sabato e domenica dalle 15 alle 18) punta l’attenzione proprio sul territorio lombardo, come sempre raccontato attraverso i disegni di Alessandro Greppi.

Tre, come anticipato, gli itinerari guidati a piedi in programma subito in questi primi giorni di progetto: si parte domenica 26 giugno alle 9 con il percorso “Lungo l'Adda da Paderno allo Stallazzo”, arricchito dalla visita guidata a cura di BRIG; si procede sabato 2 luglio alle 17 con “Imbersago, la storia, l'arte e la società”, sempre con visita guidata di BRIG e si chiude questa prima carrellata di uscite sul territorio domenica 3 luglio alle 16 con “Aizurro, a spasso nel tempo”, quest’ultima a cura di Liberi Sogni e Pro Loco Airuno. Per tutti i percorsi sono indispensabili scarpe comode da cammino e borraccia d’acqua.

Venendo agli appuntamenti tra letteratura e teatro, si inaugura domenica 26 giugno alle 17.30 il ciclo “Pagine d’Italia” in compagnia di Ivano Gobbato: in programma a Villa Concordia di Robbiate, infatti, un pomeriggio tra narrazione e letture tratte da “La cognizione del dolore”, alla scoperta de “La Lombardia di Carlo Emilio Gadda”. Infine, ultimo appuntamento di questi primi nove giorni, la performance a cura di Piccoli Idilli e dal titolo “Lontananze. Poesie di Emily Dickinson e Juan Carlos Galeano” e fissata per domenica 3 luglio alle 16.45 e alle 18 alla Chiesetta di Santa Maria di Paderno d’Adda: un evento tra letture e musica, con in scena Giada Balestrini e Filippo Ughi e con l’accompagnamento musicale di Marco Pagani.

Informazioni – Per maggiori informazioni e per aggiornamenti sulle attività: www.villagreppi.it/album, Facebook e Instagram: @albumbrianza. Tutti gli eventi sono a ingresso libero, tutti tranne la mostra con prenotazione obbligatoria entro il giovedì precedente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie