L'aggiornamento del sindaco

A Merate un solo caso di Coronavirus nell’ultima settimana. “Ottimismo, ma bisogna essere prudenti”

Riaprono i parchi, le aree gioco e si torna al Lago di Sartirana

A Merate un solo caso di Coronavirus nell’ultima settimana. “Ottimismo, ma bisogna essere prudenti”
Meratese, 15 Giugno 2020 ore 10:42

199 casi di Coronavirus a Merate dall’inizio della pandemia, uno solo nell’ultima settimana. Ad aggiornare i cittadini sulla situazione, come di consuetudine, è stato il sindaco Massimo Augusto Panzeri. 25 le vittime, nessuna negli ultimi 7 giorni, 104 i meratesi guariti  (14 in più rispetto a settimana scorsa) e 70 gli attuali positivi. Le persone ad oggi sottoposte a quarantena sono 14.

LEGGI ANCHE Coronavirus: dove sono aumentati i casi nel Meratese nel Casatese

A Merate un solo caso di Coronavirus nell’ultima settimana. “Ottimismo, ma bisogna essere prudenti”

“I dati confermano un progressivo miglioramento della situazione generale, che induce certamente all’ottimismo, seppur prudenziale. – sottolinea il primo cittadino –  Permangono comunque in essere le principali raccomandazioni, ovvero: evitare forme di assembramento, dotarsi di dispositivi di protezione, lavarsi frequentemente le mani e verificare quotidianamente la temperatura corporea prima di uscire”.

Riaprono i parchi, le aree gioco e si torna al Lago di Sartirana

“Con nuova ordinanza in data odierna vengono riaperti parchi e giardini pubblici, ad eccezione di quello di Villa Confalonieri, che è destinato a progetti didattici e che sarà aperto al pubblico solo nel fine settimana. Sono riaperte le aree gioco all’interno dei parchetti, che verranno sanificate regolarmente. Viene di nuovo consentito l’accesso alla Riserva del Lago di Sartirana. Gli uffici comunali sono regolarmente aperti; resta preferibile l’accesso previo appuntamento, onde evitare eccessivi affollamenti all’interno. Si raccomanda comunque, ove possibile, l’utilizzo delle modalità di contatto da remoto. Ulteriori misure sono contemplate dal nuovo DPCM 11 giugno 2020 e dall’Ordinanza Regionale n. 566 del 12 giugno 2020. Invito, infine, la popolazione tutta all’osservanza delle vigenti disposizioni riguardanti il decoro urbano, il rispetto dei luoghi e della quieta pubblica”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia