Menu
Cerca
Lotta al virus

Vaccino anti Covid-19: al via il reclutamento di medici, infermieri e assistenti sanitari

Saranno oltre 200.000 le persone coinvolte nella prima fase di somministrazione del vaccino anti Covid-19 in  Lombardia.

Vaccino anti Covid-19: al via il reclutamento di medici, infermieri e assistenti sanitari
Cronaca Meratese, 15 Dicembre 2020 ore 07:48

Vaccino anti Covid-19: al via il reclutamento di medici, infermieri e assistenti sanitari. Il Commissario straordinario all’emergenza, Domenico Arcuri, ha emanato infatti l’avviso pubblico per assumere con un contratto a tempo determinato fino a 3.000 medici e 12.000 infermieri e assistenti sanitari, che dovranno sostenere la campagna di somministrazione del vaccino nelle 1.500 strutture individuate e distribuite su tutto il territorio nazionale.

LEGGI ANCHE Vaccinazione antinfluenzale: Regione rimborsa chi l’ha fatta privatamente e rientra nella fascia target

Vaccino anti Covid-19: al via il reclutamento di medici, infermieri e assistenti sanitari

Da domani, mercoledì  16 dicembre prossimo medici, infermieri e assistenti sanitari, potranno inviare la loro candidatura per via telematica sul sito del Governo all’indirizzo http://www.governo.it/it/dipartimenti/commissario-straordinario-lemergenza-covid-19/cscovid19-bandi/14487. L’avviso è rivolto a cittadini italiani, UE ed extra UE.  Potranno aderire i medici pensionati, i laureati oltre agli infermieri e agli assistenti sanitari. I contratti avranno una durata massima di nove mesi, rinnovabili in caso di necessità.

“Chiamata alle armi” per il vaccino anti Covid-19

“Se fossimo in guerra sarebbe una sorta di “chiamata alle armi” – ha commentato il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri – Per dirla meglio è un richiamo accorato alla responsabilità e alla solidarietà da parte di quei cittadini italiani che possono aiutarci ad effettuare la più grande campagna di vaccinazione di massa degli ultimi decenni con efficacia e tempestività”.

Quanti vaccini in Lombardia?

“Saranno oltre 200.000 i soggetti coinvolti nella prima fase di somministrazione del vaccino anti Covid-19  Lombardia, tra operatori sanitari, socio-sanitari e amministrativi degli ospedali pubblici, delle Rsa e ospiti di queste ultime” ha fatto sapere la direzione generale dell’Assessorato regionale al Welfare. In particolare nella prima fase saranno vaccinati 168.525 tra operatori sanitari, socio-sanitari e amministrativi di Asst e Rsa e oltre 57.000 ospiti delle residenze”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli