Cronaca
La testimonianza dei pendolari

Terrore in stazione: distrugge le vetrate a sassate e poi fugge sui binari

Un uomo, in stato di alterazione, ha dato in escandescenze e ha iniziato a tirare sassi contro la sede della stazione infrangendo diverse porte e finestre. 

Terrore in stazione: distrugge le vetrate a sassate e poi fugge sui binari
Cronaca Oggionese, 28 Aprile 2022 ore 07:59

Distrugge le vetrate a sassate e poi fugge sui binari: serata di terrore quella del 26 aprile 2022 a Molteno dove i pendolari hanno assistito a una scena davvero spaventosa. Un uomo, in stato di alterazione, ha dato in escandescenze e ha iniziato a tirare sassi contro la sede della stazione infrangendo diverse porte e finestre.

Terrore in stazione: distrugge le vetrate a sassate e poi fugge sui binari

A raccontare l'incredibile episodio sono i membri del Comitato Pendolari Como-Lecco che hanno documentato fotograficamente quanto accaduto e hanno voluto esprimere piena al personale della stazione ferroviaria di Molteno che " si è ritrovato in balìa di uno squilibrato che ha devastato la facciata fronte binari lanciando sassi; fortunatamente nessuno è rimasto ferito".

5 foto Sfoglia la gallery

"Il vandalo si è poi avviato a piedi lungo i binari verso Rogeno  - raccontano ancora -  dove io ed altri viaggiatori abbiamo vissuto alcuni momenti di tensione perché voleva salire a bordo del treno -fermo in stazione per precauzione- che era diretto a Molteno: un ringraziamento al personale di Trenord che ha saputo gestire la situazione mantenendo il sangue freddo".

L'episodio di qualche settimana fa a Calolzio

L'inquietante episodio avvenuto a Molteno arriva a qualche settimana di distanza da un'altra "sassaiola". A fine marzo infatti vandali scatenati avevano lanciato sassi contro treni in transito nelle vicinanze della stazione di Calolziocorte.  Tre i convogli danneggiati.

Anche in quel caso fortunatamente nessuno era rimasto ferito ma i treni vandalizzati erano rimasti fuori servizio per una decina di giorni per le necessarie riparazioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie