Valgreghentino

Strazio per la morte della giovanissima Beatrice, fiore reciso troppo presto. “Bea ora non è sola” VIDEO

La cerimonia funebre verrà celebrata mercoledì 4 novembre alle 15 a Olginate

Lecco e dintorni, 02 Novembre 2020 ore 17:42

Un dolore lacerante, una perdita impossibile da accettare, un vuoto che non si potrà colmare. Lo  strazio per la scomparsa della giovanissima Beatrice Francesca Ceraudo, morta a soli 19 anni nella tarda serata di ieri in un tragico incidente stradale a Valgreghentino, ha attanagliato i cuori dei tanti, tantissimi  giovani che la conoscevano e che le volevano bene. Giovani che oggi si sono radunati mesti e con gli occhi velati dalle lacrime sul luogo dell’incidente, in via Kennedy. Lì dove intorno alle 23 di ieri, domenica 1 novembre 2020, si è spezzata in un istante la vita della 19enne residente  in via Postale Vecchia ad Olginate, gli amici hanno deposto fiori e cartelli.

LEGGI ANCHE Schianto mortale: è Beatrice Francesca Ceraudo, di soli 19 anni, la vittima della tragedia

Strazio per la morte della giovanissima Beatrice, fiore reciso troppo presto. “Bea ora non è sola”

Hanno cercato di farsi forza l’un l’altro mentre le mascherine calcate in volto nascondevano le espressioni trasfigurate dal dolore. “Bea ora non è sola” ha voluto sottolineare Francesca, 18 anni, che con Beatrice ha trascorso l’intera esistenza.  “Quando ho scoperto quello che è successo mi si è fermato il cuore. Bea era una persona speciale. Noi saremo vicini alla famiglia di Bea,  i suoi cari potranno sempre contare su di noi“.

Un attestato di vicinanza, quello dei ragazzi, indirizzato a mamma Rosarina, a papà Francesco alle sorelle e ai nipoti di Bea che ora stanno vivendo la perdita peggiore che chiunque possa immaginare. Quella di una giovane  che si era appena affacciata alla vita, ma che è stata spezzata come un fiore reciso troppo presto.

Bea, già studentessa del Bertacchi di Lecco e poi iscritta alla facoltà di Pedagogia, aveva grandi speranze e un futuro luminoso davanti. Ma tutto si è spezzato ieri sera in un incidente stradale, un un fatale schianto contro un albero avvenuto  a pochi metri da casa. Un incidente nel quale è rimasto ferito anche un 20enne A.C,  residente a Garlate, trasportato poi al Manzoni. I due si trovavano a bordo di una Ford Fiesta guidata  A.I, 20 anni, residente a Olginate risultato poi positivo all’alcol test.

LEGGI ANCHE Tragedia assurda: guida dopo aver bevuto e si schianta contro un albero. Muore l’amica di 19 anni FOTO E VIDEO

La cerimonia funebre

“Ci sono notizie che non si dovrebbero mai ricevere… Signore ti preghiamo, ti chiediamo perché, ti chiediamo consolazione”. Queste le parole scritte in rete da don Andrea Mellera, responsabile della pastorale giovanile di Olginate. E proprio a Olginate, dopodomani, verrà detto l’ultimo addio a Bea. La cerimonia funebre verrà infatti  celebrata mercoledì 4 novembre alle 15 nella chiesa prepositurale. 

Mario Stojanovic

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia