A Bulciago

Spaccio di droga: due denunciati. Uno aveva anche un machete

L'emergenza sanitaria non ferma il narcotraffico

Spaccio di droga: due denunciati. Uno aveva anche un machete
Casatese, 27 Aprile 2020 ore 15:07

Non c’è Coronavirus che tenga, anzi. Anche in questo periodo di emergenza sanitaria  prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di droga da parte dei Reparti del Comando Provinciale Carabinieri di Lecco, con particolare riferimento alle aree boschive  a ridosso della  Strada Provinciale 342  ovvero la Como Bergamo.

Spaccio di droga: due denunciati. Uno aveva anche un machete

I militari delle Stazioni Di Costa Masnaga e Cremella, durante i quotidiani controlli organizzati per monitorare il rispetto delle norme volute per tentare di arrestare il diffondersi del virus  hanno denunciato due giovani. Il primo, un 24enne di origini marocchine senza fissa dimora ed irregolare su territorio nazionale è stato  fermato  venerdì scorso in un campo a Bulciago subito dopo aver ceduto una dose di cocaina ad un 44enne italiano residente in provincia. Non solo ma l’uomo, sottoposto a perquisizione è stata anche trovato in possesso di 2.230 che i Carabinieri credono essere il “frutto” della sua attività di spaccio. Ma non è finita qui perchè durante la perquisizione i Carabinieri hanno anche scoperto che l’uomo aveva un machete con  una lama di 35 centimetri. L’uomo è stato quindi deferito per spaccio di sostanze stupefacenti, violazione delle norme sull’immigrazione e porto abusivo di armi. Sempre a Bulciago questa notte i militari hanno fermato e controllato un’auto con  a bordo un 23enne, anche lui di origini marocchine. Il giovane nascondeva 18,7  grammi di “polvere bianc”a e per questo è stato denunciato per spaccio. Entrambi sono stati sanzionati inoltre per aver violato le norme Covid,

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia