Gesto di generosità

Silvio Berlusconi “regala” una pinacoteca alla città di Arcore

L’ex premier ha intenzione di realizzare una pinacoteca aperta alla cittadinanza all’interno del parco di Villa San Martino.

Silvio Berlusconi “regala” una pinacoteca alla città di Arcore
Brianza, 24 Giugno 2020 ore 17:22

Silvio Berlusconi “regala” una pinacoteca alla città di Arcore. Sì, avete capito bene. Si tratta di un grande quadreria che verrà realizzata all’interno del grande parco di Villa San Martino.

Dipinti di valore immenso

La pinacoteca accoglierà pezzi importanti come la copia dell’Antea del Parmigianino, una “Monna Lisa nuda” dall’incerta provenienza ma molto somigliante alla nota opera di Leonardo. E ancora un bellissimo ritratto della Marchesa Casati Stampa, ovvero Anna Fallarino, opera di Pietro Annigoni, artista milanese. Ma le opere non finiscono qui: l’ex cavaliere detiene anche una parte di “Gioia tirrena”, ritratto del mito della danza, Isadora Duncan. Insomma, un vero e proprio intenditore.

La “benedizione” del sindaco di Arcore, Rosalba Colombo

Un’operazione che ha già ottenuto la “benedizione” del sindaco Pd Rosalba Colombo che potrebbe così chiudere con il botto il suo mandato amministrativo decennale, iniziato nel 2011. Infatti il primo cittadino sogna di creare una stretta collaborazione tra la quadreria di Berlusconi e la Villa Borromeo. E chissà mai che tra qualche anno non vi si potrà ammirare un Van Gogh o un Tiziano direttamente nella Villa di delizia di proprietà comunale.

Il progetto di Berlusconi già protocollato in Comune

L’ex premier, qualche settimana fa, ha presentato in Comune, negli uffici di Largo Vela, attraverso la società “Idra”, l’immobiliare di casa, la richiesta di poter realizzare una struttura avveniristica di circa 3.200 metri quadrati firmata dall’ufficio del suo geometra di fiducia Francesco Magnano.

Il sindaco ha incaricato gli avvocati per studiarne la fattibilità

A confermare l’intenzione di Berlusconi di realizzare l’opera è una determina di Giunta della scorsa settimana attraverso la quale l’Esecutivo di centrosinistra ha dato un incarico agli avvocati Fabio Pellicani e Alessandra Ferrari da Grado per ottenere un parere legale riguardante la richiesta della società “Idra”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia