La critica

Rientro a scuola, Arrigoni: «Azzolina fuori dalla realtà»

"È un controsenso e un cortocircuito logico da parte di chi ci governa che ha inciso negativamente anche nel territorio lecchese, come dimostra la vicenda delle classi prime dell’Istituto Rota di Calolziocorte”

Rientro a scuola, Arrigoni: «Azzolina fuori dalla realtà»
Meratese, 27 Giugno 2020 ore 09:27

“Portare il 15% degli studenti fuori dagli istituti scolastici per garantire il distanziamento sociale? A quasi quattro mesi dall’inizio dell’emergenza sanitaria questa sarebbe l’unica idea del Ministro Azzolina per riaprire le scuole a settembre? Se non ci fossero famiglie, sindaci e dirigenti scolastici lasciati nella più totale incertezza, verrebbe addirittura da ridere di fronte a tanta incapacità e pressappochismo. Sindaci e amministratori locali, lasciati da soli dal Governo ad affrontare questa emergenza e a prendere decisioni su edifici scolastici, mensa o trasporto alunni, non se lo meritano ”. Il Senatore Paolo Arrigoni (Lega) ha commentato così le dichiarazioni rilasciate oggi da parte del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina insieme al Premier Conte in conferenza stampa.

LEGGI ANCHE: Scuola, presentate le Linee guida per il rientro: si torna in classe il 14 settembre VIDEO

Scuola, Arrigoni: “Azzolina fuori dalla realtà”

“Quello che sconcerta è che il Governo afferma di voler distanziare gli studenti quando si continuano invece ad applicare le normative ordinarie in relazione al numero minimo di alunni necessari per il riconoscimento delle classi prime. È un controsenso e un cortocircuito logico da parte di chi ci governa che ha inciso negativamente anche nel territorio lecchese, come dimostra la vicenda delle”,  ha concluso Arrigoni.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia