Menu
Cerca
A Cassago Brianza

Progetto Cassago Democratica: “per il rientro a scuola serve il coinvolgimento della comunità”

Il capogruppo Sergio Pini: "rinnoviamo la nostra disponibilità per garantire una ripresa fruttifera e sicura delle attività scolastiche"

Progetto Cassago Democratica: “per il rientro a scuola serve il coinvolgimento della comunità”
Cronaca Casatese, 10 Luglio 2020 ore 12:20

Il diritto allo studio e la ripresa delle attività scolastiche a settembre sono al centro dell’interpellanza presentata da Progetto Cassago Democratica che chiede all’Amministrazione il coinvolgimento delle minoranze e delle associazioni del Paese.

Leggi anche: Edilizia scolastica, 750 mila euro alla provincia di Lecco da investire sul territorio

“Le tempistiche sono tirate ma come gruppo consiliare, su un tema così delicato, specialmente quello del ritorno a scuola dei nostri piccoli cassaghesi, crediamo che i cittadini debbano avere delle risposte certe e chiare e che tutta la comunità debba essere coinvolta per trovare soluzioni che riducano notevolmente i disagi. Come Progetto Cassago rinnoviamo la nostra disponibilità, sin da subito, a prendere parte a tavoli di lavoro e analisi inerenti gli argomenti dell’interpellanza. Riteniamo fondamentale coinvolgere associazioni, volontari e istituzioni al fine di programmare e progettare e garantire una fruttifera e sicura ripresa delle attività scolastiche di ogni ordine e grado sul terriorio comunale. Riteniamo fondamentale questa collaborazione anche e soprattutto quando si tratterà di adeguare concretamente gli spazi e mettere in atto quanto necessario per poter ripartire”.

Nell’interpellanza del gruppo di minoranza si chiedono inoltre informazioni in merito ai centri estivi che sono stati attivati ed il rientro a scuola a settembre 2020:

  • Quali sono stati i criteri e le modalità di scelta per la selezione degli erogatori dei centri estivi?
  • E’ stato effettuato un sondaggio preliminare tra i genitori per capirele le esigenze reali e formulare delle risposte ad hoc?
  • Per quali motivi non sono state coinvolte, anche solo a livello consultativo,  le associazioni e le istituzioni del Paese al fine di articolare una proposta organica e non varie proposte single finalizzate alla stessa fascia d’età?
  • se e come è stata analizzata la corrispondenza tra le offerte e le necessità dei cittadini in termini di iscrizioni e gradimento e a tal propostito è stata avviata un’analisi per comprendere le modalità che hanno portato ad una  scarsa risposta?
  • quali azioni si intendono compiere per fronteggiare le esigenze, alla luce di quanto emerso in queste prime settimane di centri estivi?
  • A seguito dei contributi statali (oltre 23 mila euro) quali sono le azioni economiche che l’Amministrazione comunale intende o intenderà eseguire al fine di agevolare le famiglie per la fruizione dei centri estivi e per garantire il diritto allo studio?
  • In vista della ripresa delle attività scolastiche a settembre 2020 quali sono le azioni che l’Amministrazione sta predisponendo in collaborazione e coordinamento con l’Istituto scolastio Agostino di Ippona?
  • Nello spirito di collaborazione che ha sempre pervaso Cassago è in programma l’attivazione di un gruppo di lavoro con all’interno esponenti dell’Amministrazione, dell’ufficio istruzione, della scuola, delle Istituzione e delle associazioni del Paese per paffrontare tutte le varie problematiche inerenti il tema “Rientro a scuola a settembre 2020”?

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli