Cronaca
operazione

Prodotti natalizi pericolosi, maxi sequestro in Brianza

I militari del Comando Provinciale di Monza hanno tolto dal mercato 310mila articoli non a norma per un valore di almeno 100mila euro

Prodotti natalizi pericolosi, maxi sequestro in Brianza
Cronaca Brianza, 20 Dicembre 2022 ore 10:47

La Guardia di Finanza ha effettuato un maxi sequestro di prodotti natalizi pericolosi. I militari del Comando Provinciale di Monza hanno tolto dal mercato 310mila articoli non a norma per un valore di almeno 100mila euro.

Guardia di Finanza, maxi sequestro di prodotti natalizi pericolosi

Addobbi, cappelli di Babbo Natale ma anche giocattoli, prodotti per la casa e molto altro. Il piano d'azione "Natale sicuro" del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Monza ha portato al sequestro di oltre 310mila prodotti pericolosi per la salute o recanti marchio contraffatto. L'operazione è stata condotta in vista dell’approssimarsi delle festività natalizie, ai fini del contrasto all’importazione ed alla vendita di beni non conformi agli standard di sicurezza imposti dalla normativa nazionale e dell’Unione Europea.

Controlli a Lissone, Agrate e Giussano

L'operazione è stata condotta nei giorni scorsi dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria insieme al Gruppo di Monza e della Compagnia di Seregno che, in attuazione del dispositivo operativo provinciale di contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, hanno eseguito controlli presso operatori commerciali di Lissone, Agrate Brianza e Giussano. Stoccati all'interno dei magazzini sono stati trovati circa 238.000 addobbi natalizi (palline da albero e decorazioni di Natale, candele, biglietti augurali), oltre 64mila giocattoli, costumi e cappellini da Babbo Natale per bambini, nonché migliaia di prodotti di cancelleria, bigiotteria, per la persona e per la casa, risultati privi della marchiatura “CE”. Sui prodotti non erano riportate le indicazioni in ordine ai dati relativi all’importatore/distributore, al luogo di produzione o delle avvertenze circa il contenuto di materiali o sostanze pericolose, ovvero con caratteristiche tecniche non corrispondenti a quanto riportato sulle confezioni.

I prodotti contraffatti

Accertata la detenzione per l’immissione sul mercato, le centinaia di migliaia di prodotti commercializzati sono state immediatamente sottoposte a sequestro in via amministrativa e i legali rappresentanti di due imprese sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Milano-Monza-Lodi per l’applicazione di sanzioni amministrative di cospicua entità. Inoltre, in un magazzino di Agrate Brianza sono stati altresì rinvenuti circa 1.700 profumatori per auto contraffatti, riproducendo la foggia ed i segni distintivi registrati del noto marchio “Arbre Magique”, nonché ulteriori 7.600 articoli – lampadine LED per automobili, giocattoli, gps tracker ed autoradio (recanti il marchio “CE” illecitamente apposto), con conseguente sequestro della merce e deferimento dell’amministratore dell’impresa alla Procura della Repubblica di Monza per i reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, frode in commercio e ricettazione, la cui colpevolezza, sulla base del principio di presunzione di innocenza, sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna.

Merce per oltre centomila euro

L’importante stock di addobbi, giocattoli ed altri prodotti, tra i più gettonati ad essere utilizzati ovvero regalati in occasione del prossimo Natale, laddove immesso sul mercato del consumo, avrebbe potuto fruttare oltre 100mila euro e costituire un concreto pericolo per la salute e l’incolumità dei cittadini, soprattutto fanciulli, anche in considerazione della loro natura e per l’utilizzo a stretto contatto con la persona. Il contrasto dei fenomeni commerciali illegali rappresenta una delle priorità della Guardia di Finanza, particolarmente attiva contro ogni forma di concorrenza sleale, per fornire una risposta pronta e tangibile alle richieste degli imprenditori che operano nel rispetto delle regole nonché a tutela dei consumatori.

Seguici sui nostri canali
Necrologie