Cronaca
Covid-19

Primo caso accertato di Variante Omicron nel Lecchese

Ad essere colpita sarebbe stata una donna residente nel Lecchese che recentemente avrebbe effettuato un viaggio in Sudafrica.

Primo caso accertato di Variante Omicron nel Lecchese
Cronaca Lecco e dintorni, 21 Dicembre 2021 ore 08:25

Probabilmente era solo questione di tempo. Impossibile illudersi che una mutazione del virus tanto virulenta non si diffonde velocemente fino a giungere a noi. Stiamo parlando della variante Omicron che è arrivata in provincia di Lecco. Al momento secondo fonti sanitarie, che si sono limitate a confermare il sequenziamento della variante, si tratterebbe di un solo caso in provincia di Lecco.

Primo caso accertato di Variante Omicron a Lecco

Poche al momento le informazioni. Ad essere colpita sarebbe stata una donna residente nel Lecchese che recentemente avrebbe effettuato un viaggio in Sudafrica. Al rientro, una volta sottoposta al tampone, sarebbe risultata positiva al Covid. A quel punto sono scattate le ulteriori analisi genetiche che hanno dimostrato la presenza della variante.

Le condizioni della donna non sarebbero critiche tanto che al momento non è ricoverata all'ospedale di Lecco dove invece sono una settantina i degenti Covid, 9 dei quali in Terapia intensiva. In Rianimazione ci sono 7 persone che non sono state vaccinate nemmeno con una dose e due pazienti che invece avevano effettuato prima dose e richiamo questa estate.

Più di 30 al momento i casi di Omicron in Lombardia. Consistente la presenza della variante in provincia di Milano, e in crescita anche i casi nella Brianza Monzese. Cinque, secondo gli ultimi dati ufficiali i contagiati dalla variante in provincia di Bergamo. 

"Tre persone sono collegate tra loro – avevano fatto sapere Agenzia di tutela della salute -, mentre le altre due non hanno collegamenti né tra loro né con le prime tre". I cinque  avevano da tempo completato il ciclo primario di vaccinazione, ossia ricevuto le prime due dosi di vaccino, ma non avevano ancora ricevuto la terza dose.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie