Cronaca
E' successo ancora

Lo abbraccia e gli ruba la collanina che portava sin da ragazzo

Una brutta disavventura quella che è capitata mercoledì, nel primo pomeriggio, ad Antonio Tagliabue, 80enne ex imprenditore e appassionato escursionista residente a Carate.

Lo abbraccia e gli ruba la collanina che portava sin da ragazzo
Cronaca Brianza, 09 Luglio 2022 ore 16:00
Si avvicina per abbracciarlo, ma è solo una scusa per avvicinarsi e rubargli la collanina. Una tattica ormai collaudata, ma che purtroppo miete ancora più vittime.

Escursionista derubato: la «ladra dell’abbraccio» gli sfila la collana d’oro

Come raccontano i colleghi di primamonza.it, è davvero una brutta disavventura quella che è capitata mercoledì, nel primo pomeriggio, ad Antonio Tagliabue, 80enne ex imprenditore e appassionato escursionista residente a Carate.

La ladra - un’avvenente donna di mezza età, ben vestita con un abito nero e capelli lunghi - lo ha avvicinato con modi gentili mentre Tagliabue, dal borgo di Agliate, risaliva verso il rondò di Verano Brianza per raggiungere a piedi la sua abitazione dopo una mattinata trascorsa fuori casa lungo i sentieri del fiume Lambro in direzione Canonica a fotografare, come suo solito, le bellezze della natura e del paesaggio.

«Mi si è affiancata all’improvviso da dietro - ha spiegato Tagliabue - dicendomi di conoscermi e mi ha messo subito una mano sulla spalla e sul collo quasi come per fermarmi. Non volevo sembrare sgarbato visto che si è presentata con modi gentili chiedendomi cosa facessi in giro a quell’ora sotto il sole... Sono bastati dieci secondi, forse anche meno... Ad un certo punto mi ha come fatto perdere l’equilibrio e sono caduto a terra. Quando ho fatto per rialzarmi mi sono accorto di essermi ferito ad un gomito e ho notato che perdevo anche sangue. Così mi sono rialzato e mi sono chiesto cosa volesse quella donna da me e ho iniziato a controllare se avevo tutto. Portafoglio, effetti personali... In un attimo ho portato la mano al collo e mi sono accorto che la catena d’oro che indossavo da quando avevo vent’anni era sparita e con lei anche quella sconosciuta che ho provato a inseguire ma che si è dileguata in un attimo. Sono rientrato a casa costernato e spaventato, tradito nella fiducia che ho accordato a quella che pensavo fosse una semplice appassionata di camminate come me e che, invece, si è rivelata una vera e propria ladra».

Tagliabue si è poi rivolto ai carabinieri della caserma cittadina per sporgere denuncia. Alla collana, regalo del papà, era particolarmente affezionato.
«Peraltro - racconta - era preziosa. Ho fatto un giro in alcuni Compro Oro nella speranza che fosse magari già stata venduta. Un modello simile al mio, ma di minore spessore, è stato valutato attorno ai 3 mila euro. La mia collana ne valeva di più... Ho voluto raccontare quanto accaduto perché non capiti ad altri quello che purtroppo è accaduto a me».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie