Protesta

Lecco-Bergamo, i sindaci protestano e bloccano la strada FOTO e VIDEO

L'evento ha riscosso una grande partecipazione

Valle San Martino, 26 Settembre 2020 ore 13:49

Una protesta clamorosa, con i sindaci della Valle San Martino a bloccare la Lecco-Bergamo. Il tavolo sulla viabilità svoltosi questa mattina, 26 settembre 2020, a Cisano Bergamasco, ha riscosso una grande partecipazione. All’evento hanno preso parte diversi amministratori del territorio che hanno espresso la loro opinione sui temi viabilistici che stanno più a cuore ai cittadini. La manifestazione è cominciata con una sfilata sulla briantea ed è poi proseguita con gli interventi degli amministratori.

Tavolo sulla viabilità: l’intervento di Andrea Previtali

Ad aprire la manifestazione è stato il sindaco di Cisano Bergamasco Andrea Previtali, che ha chiesto un maggiore impegno al governo centrale: “Oggi siamo qui per far sentire a tutti le nostre richieste. Siamo a Cisano semplicemente per che è a metà strada tra lecco e Bergamo e perché confluiscono la ex statale 369 e ex statale 342, cioè la briantea
Noi tutti qui presenti conosciamo i problemi di questa strada, ma adesso questi problemi devono essere affrontati in modo concreto
E chi ci rappresenta a Roma deve portare avanti le esigenze di questo territorio Senza differenze di partito.Siamo fermi a strade disegnate più di 150 anni fa che sono rimaste tali e quali Provate a pensare al tempo che i cittadini della Valle San Martino e dei paesi vicini sprecano ogni giorno per andare a lavoro Basta promesse, basta slogan, vogliamo concretezza per noi, per i nostri cittadini e i nostri figli”

Marco Ghezzi: “È impossibile che le aziende che abbiamo sul territorio possano sopravvivere a questa situazione”

Successivamente anche il sindaco di Calolziocorte Marco Ghezzi ha espresso il suo malcontento in merito ad alcune problematiche che riguardano il suo paese: “A Calolzio passano ogni anno 7 milioni di veicoli e un terzo sono mezzi pesanti . È impossibile che le aziende che abbiamo sul territorio possano sopravvivere a questa situazione . L invito è a lavorare insieme sull asse lecco Bergamo per riuscire a ottobre dei risultati”

Mattia Micheli: “Le risorse della Provincia non sono sufficienti”

Il consigliere delegato alle infrastrutture e alla viabilità della Provincia di Lecco ha poi dichiarato che le risorse provinciali non sono sufficienti per venire incontro ai disagi viabilistici del territorio.

Matteo Villa: “Bisogna prendere esempio dai valtellinesi”

“Dovremmo prendere esempio dai fratelli valtellinesi che tutti insieme facendo squadra sono riusciti in 10 anni a fare fare ad Anas opere che noi ci sogniamo”. Questo l’intervento del consigliere della provincia di Bergamo Matteo Villa.

Dario Oncelli: “Questa strada è una delle cause di morti dei cittadini”

Il rappresentante di Ance Dario Ocelli ha poi denunciato il rischio di morte legato alla strada oggetto del tavolo di discussione: “Su questa arteria ci sono stati dei morti, come cittadino di questa zona voglio dire che questa strada è una delle cause di morti dei cittadini. Gridiamo con forza “iniziamo i lavori”.Apriamo i cantieri e avanziamo”. Successivamente un rappresentante di confindustria ha preso la parola riprendendo le stesse tematiche.

Emanuele Motta si scaglia contro l’ex ministro Castelli VIDEO

11 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia