La protesta

Il Pd sostiene la protesta dei lavoratori dell’Asst di Lecco. Manifestazione il 24 aprile

"Le richieste avanzate dai lavoratori che in questa fase di emergenza chiedono sicurezza sono condivisibili"

Il Pd sostiene la protesta dei lavoratori dell’Asst di Lecco. Manifestazione il 24 aprile
Cronaca Meratese, 22 Aprile 2020 ore 11:37

“Il Partito Democratico della Provincia di Lecco condivide la necessità di difendere il diritto alla salute dei dipendenti dell’ASST Lecco e sostiene l’iniziativa di protesta del 24 aprile 2020 indetta da tutte le sigle sindacali e della RSU ASST Lecco”. La direzione provinciale dem ha diffuso oggi, mercoledì 22 aprile,  una nota ufficiale in cui assicura il proprio sostegno alla manifestazione di dopodomani.

LEGGI ANCHE Il 24 aprile protesta sindacale e di Rsu della Asst di Lecco: 370 dipendenti contagiati

Il Pd sostiene la protesta dei lavoratori dell’Asst di Lecco. Manifestazione il 24 aprile

 

Il Sistema sanitario lombardo non ha risposto adeguatamente all’emergenza sanitaria della pandemia COVID-19: è necessario fare chiarezza, capire perché in Lombardia ci siano stati tanti, troppi morti, e perché sia stato così difficile tracciare un’epidemia che in Regione Lombardia si è manifestata in modo così virulento.

Il PD lecchese aveva già sottolineato come il malfunzionamento dei servizi sanitari pubblici neghi il diritto alla salute dei cittadini, soprattutto di quanti si trovano in condizioni di maggior fragilità; e come fosse fondamentale che lavoratrici e lavoratori della sanità pubblica siano messi nelle condizioni ottimali per svolgere il loro lavoro, che comporta alte responsabilità.

Le richieste avanzate dai lavoratori che in questa fase di emergenza chiedono sicurezza sono condivisibili e in linea con le richieste che sono state avanzate in Regione Lombardia da tutte le forze politiche di opposizione: istituzione di una Commissione d’inchiesta come atto di chiarezza, proposta di adozione di un Piano di Sanità territoriale.

Si devono accertare gli errori commessi perché non vengano ripetuti, anche in vista di un’apertura graduale di una “Fase 2” o di una eventuale nuova esplosione dell’epidemia in autunno.

Per questi motivi il Partito Democratico lecchese ha raccolto le motivazioni e si unisce all’iniziativa di protesta del Personale ASST Lecco.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità