Cronaca
Emergenza

La furia del maltempo sul Casatese, chicchi di grandine enormi e danni ovunque

A Casatenovo chicchi di grandine enormi, tra Monticello e Barzanò allagamenti ovunque.

La furia del maltempo sul Casatese, chicchi di grandine enormi e danni ovunque
Cronaca Casatese, 25 Luglio 2021 ore 19:43

La furia del maltempo abbattutosi sulla Brianza quest'oggi, domenica 25 luglio 2021, ha provocato danni soprattutto nel Casatese. A Casatenovo chicchi di grandine enormi, tra Monticello e Barzanò allagamenti ovunque.

LEGGI ANCHE Allerta meteo: temporali forti per tutta la notte e tempo instabile anche domani

Maltempo, danni in Brianza

Sono gravi i danni provocati dal maltempo soprattutto nel territorio casatese. Un lettore di Casatenovo ci ha inviato su Whatsapp (scriveteci al numero 3346860048) foto di chicchi di grandine veramente enormi.

3 foto Sfoglia la gallery

La seconda ondata, quella di metà pomeriggio, si è abbattuta soprattutto sui paesi di Missaglia, Monticello, Barzanò e Barzago, dove si sono registrati parecchi allagamenti e anche danni ad alcune tensostrutture.

3 foto Sfoglia la gallery

A Barzago e a Bulciago la grandine ha letteralmente imbiancato strade e giardini come se fosse neve.

Bulciago
3 foto Sfoglia la gallery

Danni anche a Sirtori. "Il maltempo si è scagliato sulla zona dalle 12.15 circa fino alle 13 di questo pomeriggio - ha affermato il sindaco Davide Maggioni - Si è trattato di una pioggia molto intensa, tanto che diversi tombini si sono intasati, riversando l'acqua sulla strada e trasformando la carreggiata in un fiume. A causa dei chicchi di grandine, parecchie foglie di sono riversate in strada. Fortunatamente, però, non sono stati segnalati episodi particolarmente significativi di crolli di piante. Ad ogni modo, sia io, sia i volontari della Protezione Civile siamo ora in giro per le strade della città per monitorare la situazione e verificare che non ci siano problemi o particolari disagi. Al momento, non ci sono situazioni allarmanti".

6 foto Sfoglia la gallery

Meno gravi i danni registrati a Merate. "Due nostre squadre sono intervenute nel tardo pomeriggio di oggi a seguito delle abbondanti piogge - ha comunicato la Protezione civile- La situazione a Merate non ha destato gravi problemi come in alcuni paesi vicini. La Molgora ha raggiunto un livello di allerta ma presto la situazione si è normalizzata.A parte qualche tombino divelto non si registrano allagamenti o piante schiantate".

Pesanti i danni registrati anche nel Lecchese e nella vicina provincia di Bergamo: a Torre de' Busi si è verificata la caduta di un masso.

Maxi spiegamento di mezzi

Imponente lo spiegamento dei mezzi dei Vigili del Fuoco: 40 uomini, 4 autopompe, 2 autoscale, 2 fuoristrada con idrovore e un furgone Comby.

Necrologie