Tragedia

Imbianchino muore stroncato da malore sotto gli occhi dei colleghi

Il 50enne vittima del fatto accaduto a Cermenate abitava a Sirtori.

Imbianchino muore stroncato da malore sotto gli occhi dei colleghi
Casatese, 13 Giugno 2020 ore 14:20

E’ morto davanti ai colleghi, stroncato da un malore. Mohamed Mahmoud Moussa Tarzk, 50 anni, imbianchino di origini egiziane residente a Sirtori, è la vittima del tragico fatto avvenuto ieri, venerdì 12 giugno 2020, in via Armando Diaz a Cermenate, in provincia di Como.

Imbianchino muore a causa di un malore

Quando mancava circa un quarto d’ora alle 9, il 50enne residente a Sirtori che stava lavorando alla costruzione di un complesso di abitazioni che si affacciano sulla via, si è sentito improvvisamente male, accasciandosi al suolo. Immediatamente è scattato l’allarme. I colleghi hanno infatti chiamato il 112 e sul posto, in sirena e in codice rosso, sono arrivate un’ambulanza della Croce Azzurra di Cadorago supportata dall’automedica. Il personale sanitario, constatata la gravità delle condizioni dell’uomo, ha chiesto con urgenza anche l’intervento dell’elisoccorso per rendere più celere l’eventuale trasporto in ospedale. Purtroppo l’uomo è arrivato al Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù con il cuore che aveva già smesso di battere.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia