Un omaggio sentito

Il segretario ucciso dal Covid ricordato nel presepe del suo Comune FOTO

Vincenzo Del Giacomo abitava a Viganò, ma esercitava la sua professione a Correzzana.

Il segretario ucciso dal Covid ricordato nel presepe del suo Comune FOTO
Cronaca Casatese, 03 Gennaio 2021 ore 13:00

Il presepe era una delle sue grandi passioni. Quello del municipio di Correzzana, dove aveva prestato servizio, lo aveva realizzato lui, a mano, facendo persino arrivare le statuite da San Gregorio Armeno. E tra i personaggi classici, le icone della Natività e i pastori, da oggi c’è anche lui, il compianto segretario comunale Vincenzo del Giacomo, scomparso a causa del Covid.

L’omaggio del suo Comune al segretario ucciso dal Covid

Un vero e proprio omaggio quello offerto dai dipendenti degli uffici comunali e dall’Amministrazione di Correzzana, che in questa maniera piuttosto originale vogliono tenere vivo il ricordo del professionista residente a Viganò, scomparso la scorsa primavera a 65 anni a causa del Covid.
Entrato in servizio a Correzzana solo da alcuni mesi, il dottor Del Giacomo aveva subito notato il vetusto presepe tradizionalmente allestito dell’atrio del palazzo comunale, chiedendo di poterne realizzare uno nuovo, più moderno e colorato. Così aveva dato vita alla struttura, ordinando tutte le statuine dai mastri artigiani del luogo principe di questa tradizione natalizia, ovvero via San Gregorio Armeno a Napoli.
«Era un grande appassionato e teneva moltissimo a questa sua opera che aveva ridato più animo al presepe del nostro municipio, anche perché ogni anno faceva arrivare qualche statuina in più per rinvigorirlo – spiega il sindaco Marco Beretta – L’idea di fare qualcosa per ricordarlo è venuta ai dipendenti: abbiamo quindi chiesto il consenso alla famiglia del dottor Del Giacomo e, una volta ricevuta una sua foto, l’abbiamo spedita alle botteghe della zona per far realizzare la statuina a sua immagine e somiglianza».

Il segretario diventa una statuina del presepe

Identico all’originale, con quegli inconfondibili baffi grigi che riempivano il viso sorridente del segretario, l’icona è stata posta proprio in mezzo al presepe, con in braccio un bambinello. Una scelta non casuale visto il bellissimo rapporto che aveva instaurato con i piccoli di Correzzana, che si recavano in Comune in occasione delle festività natalizie. «Abbiamo voluto rappresentarlo così, ricordandolo mentre spiega ai bambini della scuola dell’infanzia, in visita per gli auguri di Natale, la storia di ogni statuina – dice ancora il primo cittadino – Un sentito omaggio che ci siamo sentiti di porgere alla memoria di una persona generosa, affabile e disponibile, che ha saputo mettere le proprie competenze al servizio della nostra comunità».

La famiglia: “Il modo migliore per ricordarlo”

Una sorpresa e un omaggio che hanno commosso tutta la famiglia. L’iniziativa del Comune di Correzzana è stata accolta con grande gioia da parte della famiglia del segretario comunale Vincenzo Del Giacomo, orgogliosa che la sua memoria continui a vivere non solo tra le mura di casa, a Viganò, ma anche nei luoghi in cui ha svolto il proprio servizio professionale.
«Quando siamo state contattate per questo motivo siamo rimaste davvero contente, perché vuol dire che ovunque è stato ha lasciato un buon ricordo di sé – ha affermato la figlia Maria Carla – E’ stato davvero un bel pensiero, perché per lui il presepe ha sempre rappresentato il vero simbolo del Natale. Era la sua passione e il fatto che avesse realizzato quello del Comune non ci sorprende, perché papà era così, cercava sempre di migliorare tutto ciò in cui si sentiva coinvolto. Non solo da un punto di vista professionale, ma in ogni aspetto della vita, anche quelli che possono sembrare più marginali».
Una caratteristica sempre apprezzata dai dipendenti del municipio, che dunque hanno voluto esprimere tutta la propria riconoscenza verso un professionista che ha messo a disposizione la propria dedizione per il buon funzionamento della macchina comunale. E allo stesso tempo per ricordare nel migliore dei modi una persona affabile e sempre disponibile con tutti, bambini compresi.
«La scelta del presepe è stata sicuramente la più azzeccata e anche la statuina lo rappresenta perfettamente: ci fa davvero piacere che l’Amministrazione e i dipendenti abbiano voluto esprimere il proprio apprezzamento verso il lavoro svolto da papà in questi anni – prosegue la figlia – Cogliamo l’occasione per ringraziare nuovamente tutti per il bellissimo gesto compiuto: è qualcosa che davvero ci riempie di gioia e orgoglio».

3 foto Sfoglia la gallery

Leggi anche: Vaccino anti-Covid: da domani fino a 10mila somministrazioni al giorno

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità