CARABINIERI

Il cane antidroga “Harry” non perdona: arrestato spacciatore

Grazie al fiuto dell'animale del Nucleo cinofili di Casatenovo, fermato a Cologno Monzese un 43enne trovato con cocaina e contanti

Il cane antidroga “Harry” non perdona: arrestato spacciatore
Casatese, 28 Agosto 2020 ore 15:48

Il cane antidroga “Harry” non perdona: arrestato spacciatore. Fermato a Cologno Monzese un 43enne trovato con cocaina e contanti. Maxi servizio coordinato disposto dal Comando interregionale Pastrengo e che ha visto impegnati i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni assieme al Nucleo cinofili di Casatenovo, nel Lecchese. Lunga la serie di arresti e denunce eseguiti ieri, giovedì 27 agosto 2020, dall’Arma.

Il   cane antidroga “Harry” non perdona

Come riportano i colleghi di primamonza.it  nella rete è finito (ma non solo) anche un colognese 43enne, italiano, sposato e nullafacente, con alle spalle diversi precedenti per droga e per reati contro la persona. L’uomo è stato “inchiodato” da “Harry” e arrestato. Grazie al suo fiuto sono stati rinvenuti sette grammi di cocaina (divisi in nove dosi), un bilancino e 400 euro in contanti, divisi tra indumenti, casa e automobile.

A finire in manette, sempre a Cologno, è stato anche un cittadino di nazionalità marocchina di 21 anni, anch’egli pregiudicato, condotto nella casa circondariale di Monza per scontare due anni di reclusione per una rapina commessa nel 2018. Nell’ambito dello stesso servizio straordinario l’Arma ha controllato anche diversi negozi ed esercizi pubblici di Cologno, soprattutto quelli situazioni in zone soggette a episodi di violenza.

Altri arresti per droga

A Cinisello Balsamo, a essere arrestato è stato un italiano classe 2001, incensurato, per spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato sorpreso nel “caldo” (e super controllato) quartiere Sant’Eusebio, in via Alberto Da Giussano, mentre cedeva una dose cocaina.

Un altro fermo sempre a Sant’Eusebio ha interessato un italiano di 44 anni, pregiudicato per stupefacenti e reati contro il patrimonio e la persona, sottoposto agli arresti domiciliari. Intercettato nel parco antistante le Cinque Torri, l’uomo ha cercato di darsi alla fuga, ma invano. E’ accusato di evasione e di avere fornito false generalità ai militari.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia