Covid-19

Coronavirus: screening a tappeto sui medici della provincia di Lecco

Al via un protocollo epidemiologico volto a individuare le effettive percentuali di contagio

Coronavirus: screening a tappeto sui medici della provincia di Lecco
Meratese, 26 Giugno 2020 ore 10:18

 L’Ordine dei Medici Chirurgi e Odontoiatri della Provincia di Lecco insieme a Synlab Italia annuncia l’avvio di un protocollo di screening rivolto a tutti gli iscritti all’Ordine, finalizzato a verificare la prevalenza della positività del virus SARS-CoV2 e delle IgG correlate all’infezione.

LEGGI ANCHE Coronavirus: un solo nuovo caso a Lecco, 79 a Bergamo

Coronavirus: screening a tappeto sui medici della provincia di Lecco

Il protocollo, promosso dall’Ordine, nasce dalla consapevolezza che la popolazione medica è stata oggetto di una grande vulnerabilità negli ultimi mesi (dati nazionali parlano di centinaia di medici che si sono ammalati e poco meno di duecento risultano deceduti a causa del contagio; tra questi, purtroppo, anche alcuni nella provincia di Lecco). Per questo, OMCeO LC si è premurato di aiutare a comprendere quanto si sia oggettivamente diffuso il virus tra i medici del territorio, promuovendo una valutazione epidemiologica che possa essere un supporto anche per la prevenzione futura dell’epidemia.Con queste finalità, l’Ordine dei Medici Chirurgi e Odontoiatri della Provincia di Lecco ha chiesto supporto a Synlab Italia, che ha accolto l’iniziativa con una nota di plauso, impegnandosi a proporre ai medici una tariffa “sociale” a sola copertura dei costi. Il protocollo, nello specifico, prevede in un’unica seduta l’esecuzione di prelievo ematico per test sierologico IgG e tampone rino-faringeo per ricerca del virus SARS-CoV2. Ogni medico interessato potrà scegliere di aderire liberamente, seguendo le comode modalità di prenotazione digitale comunicate e recandosi quindi in uno dei punti prelievo Synlab del territorio.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia