Cronaca
Emergenza sanitaria

Coronavirus, sciopero dei metalmeccanici: "In Brianza adesioni al 70%"

"I lavoratori pretendono di essere messi nella massima condizione di sicurezza possibile che, al netto delle produzioni realmente essenziali che devono necessariamente continuare"

Coronavirus, sciopero dei metalmeccanici: "In Brianza adesioni al 70%"
Cronaca Meratese, 25 Marzo 2020 ore 21:26

"Alta l’adesione allo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori delle aziende metalmeccaniche della Brianza dove il dato medio di adesione supera il 70%" lo ha reso noto la Cisl Monza Brianza Lecco. "Già nei giorni scorsi lo sforzo unitario messo in campo da Fim, Fiom e Uilm della Brianza aveva prodotto attraverso la contrattazione una forte contrazione delle attività produttive non essenziali a questo straordinario lavoro si aggiunge anche l’ottimo risultato di questo sciopero che conferma la bontà dell’iniziativa di mobilitazione di Fim, Fiom e Uilm della Lombardia".

LEGGI ANCHE Coronavirus: primo sindaco del Lecchese ricoverato

Coronavirus, sciopero dei metalmeccanici: "In Brianza adesioni al 70%"

"I lavoratori pretendono di essere messi nella massima condizione di sicurezza possibile che, al netto delle produzioni realmente essenziali che devono necessariamente continuare, corrisponde nella maggioranza delle situazioni al fermo delle produzioni con ricorso agli strumenti di legge e contrattuali (cig, ferie, permessi, ecc.). Rileviamo con forte criticità che troppe aziende stanno procedendo ad autocertificarsi presso le Prefetture come soggetti legati a produzioni essenziali, su questo vigileremo con estrema attenzione per impedire che la nostra azione a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori venga inficiata da comportamenti scorretti di quelle aziende che non si allineano all’applicazione puntuale dei dispositivi legislativi. In queste situazioni non esiteremo a chiedere l’intervento delle autorità preposte, a cominciare ovviamente dalla prefettura".

TORNA ALLA HOME PAGE 

Necrologie