Nuovo caso

Coronavirus, paziente positivo a Casatenovo

L'annuncio del sindaco in un comunicato congiunto con i capigruppo

Cronaca Casatese, 06 Marzo 2020 ore 22:16

Si allarga a macchia d'olio, come del resto in tutta Italia e in modo particolare in Lombardia, il contagio da Coronavirus. L'ultimo caso registrato in provincia di Lecco è un paziente di Casatenovo.

Paziente positivo a Casatenovo

Ad annunciarlo è stato il sindaco, che nella serata di oggi, venerdì 6 marzo, ha diffuso un comunicato congiunto insieme ai capigruppo di maggioranza Fabio Crippa e di minoranza Marco Pellegrini e Christian Perego. " Ats Brianza mi ha comunicato in data odierna la diagnosi di infezione da Coronavirus Covid-19 in un cittadino di Casatenovo. L'epidemia, dopo i focolai della bassa Lombardia e della bergamasca, ora sta interessando le altre province lombarde e l'area metropolitana. Anche il nostro territorio è interessato e i numeri sono destinati a crescere sensibilmente nei prossimi giorni. Cresceranno nonostante le misure restrittive che prontamente Regione e Governo hanno assunto, ma la speranza è che la diffusione dell'infezione sia sensibilmente contenuta dalle scelte adottate".

Monitoraggio costante

Galbiati, come noto, è medico all'ospedale Niguarda e quindi questa emergenza sanitaria la vive evidentemente due volte sulla propria pelle. "Ats Brianza è impegnata in un monitoraggio constante, informa noi Sindaci, ha la competenza specifica per le misure sanitarie relative ai contatti dei casi accertati. Gli Ospedali lombardi stanno mettendo in campo tutte le risorse umane e tecnologiche possibili. I Sindaci del territorio sono coordinati tra di loro, hanno un costante confronto con Ats Brianza, Provincia e Prefettura di Lecco che ha costituito un'unità di coordinamento. Sono molteplici le voci che in questi giorni fanno inviti in questo senso, ma mi permetto di sottolineare quanto è importante seguire le prescrizioni delle autorità di governo nazionale e regionale, alle quali è opportuno attenersi per salvaguardare la propria salute ed evitare di contribuire alla diffusione del virus. Prescrizione cui anche i Comuni sono tenuti ad attenersi, evitando azioni autonome in difformità".

filippo galbiati

Coronavirus, le buone pratiche

"Mi permetto in particolare di suggerire ai miei concittadini, soprattutto agli anziani e a coloro i quali soffrono di patologie croniche, di privilegiare il contesto domestico, di evitare contatti stretti ed in particolare i luoghi affollati. Sono in realtà misure utili in ogni stagione di epidemia influenzale, ma a maggior ragione in queste settimane vengono rimarcate con grande forza (a fronte di un virus "nuovo", per il quale non esiste vaccino e non si è mai costituita un' "immunità di gregge" neanche parziale). In caso di febbre o sintomatologia influenzale il riferimento principale è il numero unico 112 per le emergenze: sarete  messi in contatto con la Centrale di Areu che ha operatori formati ed in grado di affrontare le vostre domande e la vostra richiesta di soccorso. Nel caso di esigenze di ordine sociale / gestionale, conseguenti le misure restrittive di questi giorni, gli Uffici comunali e l'Amministrazione comunale sono a disposizione dei cittadini casatesi per un supporto. Per un contatto diretto con me si può utilizzare, come sempre, l'indirizzo mail sindaco@comune.casatenovo.lc.it".

Sostegno ai negozi

In conclusione del suo comunicato, il primo cittadino di Casatenovo non si dimentica di chi come i commercianti è doppiamente penalizzato dall'emergenza Coronavirus. "Scegliamo anche di sostenere il commercio locale, che è una parte importante della nostra comunità. Magari con qualche acquisto in più nei nostri negozi e qualche acquisto online in meno. La parola d'ordine di questi giorni è: prudenza. Ovvero una giusta preoccupazione, con equilibrio e razionalità".

 

Necrologie