Un paese unito

Coronavirus, l’emergenza a Missaglia compatta politici, parrocchia, associazioni e aziende FOTOGALLERY

Bellissima la risposta a 360 gradi di diverse realtà.

Coronavirus, l’emergenza a Missaglia compatta politici, parrocchia, associazioni e aziende FOTOGALLERY
Cronaca Casatese, 09 Aprile 2020 ore 15:27

La crisi a Missaglia, dovuta agli effetti del Coronavirus, è in piena emergenza. Ma è bellissima la reazione dell’intero paese per dare – e darsi  –  una mano in questa situazione di grande difficoltà.

50 domande di sostegno

“Già più di 50 domande di sostegno sono arrivate agli uffici comunali e a giorni saranno consegnati i primi buoni – ha raccontato l’assessore ai Servizi sociali Laura Pozzi – Tutta l’amministrazione è concentrata su questo problema: maggioranza ed opposizione, con la Giunta e i consiglieri comunali, sono impegnati sia nel Coc sia in attività di assiduo volontariato. C’è chi dà una mano all’ufficio sociale, chi coordina i volontari e chi, trovandosi improvvisamente inattivo, ha offerto il proprio tempo per la consegna della spesa a domicilio per i concittadini che non devono o non possono uscire di casa. I volontari schierati e sempre pronti sono ben 25”.

Coronavirus, grande lo sforzo dei volontari

Ma bellissima è la risposta del tessuto associativo di Missaglia. “Lodevole l’impegno quotidiano della Croce Bianca nella consegna dei farmaci, dell’Associazione 2000 per te nel portare al domicilio degli anziani i pasti caldi ogni giorno e della Protezione Civile nei servizi di supporto; tutto ciò consente di affrontare le difficoltà e nella maggioranza dei casi risolverle – ha continuato l’assessore Pozzi – L’Ufficio sociale ha da subito attivato le disposizioni governative, predisponendo 3 linee di intervento per far fronte all’esigenza alimentare dei 46.000 euro ricevuti dal governo sono stati stanziati:  10.000 euro per acquisto di generi alimentari, 10.000 euro per acquisto buoni alimentari da spendere nei negozi locali (pane, frutta verdura, carne) già operativi sulla consegna a domicilio,  26.000 euro in carte prepagate dei supermercati Unes. I generi alimentari saranno distribuiti dalla Caritas che provvederà alla consegna alle famiglie”.

La generosità delle aziende

“Preziosa e totalmente gratuita la collaborazione della ditta BRIVIO-VIGANO’ che ha curato la logistica, l’acquisto e il trasporto della merce depositata in un magazzino messo a disposizione gratuitamente da un privato. La Brivio-Viganò ha inoltre avuto funzione di volano per altre aziende che hanno regalato altri bancali di merce di prima necessità. Un Grazie anche per le forniture pari a 53 pacchi donati dalla ditta CATRA e a 100 Kg di pasta fresca offerta dalla ditta PASTAI IN BRIANZA, consentiranno, per diversi mesi, alle famiglie in difficoltà di ricevere alimenti.
La solidarietà ha trovato vita anche in 20 ragazzi della Parrocchia che generosamente si occuperanno della consegna porta a porta dei pacchi preparati dalla Caritas missagliese. Chi fisicamente non ha potuto aiutare, ha donato un contributo economico sul conto bancario del Comune per gli aiuti alimentari. E’ motivo di orgoglio constatare come tutta la cittadinanza abbia saputo mettere in risalto i valori di partecipazione, senso civico e solidarietà. Non era scontato; la paura avrebbe potuto prendere il sopravvento e chiudere porte e animi, facendo vincere l’egoismo, l’individualismo e gli interessi di bottega. Invece Missaglia si è unita, si è stretta nell’abbraccio dell’aiuto che ha e sta donando forza, umanità e voglia di continuare a vivere, seppur in modo diverso. Continuiamo a stare uniti!”.

9 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità