Gli ultimi dati

Coronavirus: la situazione nel Lecchese e nella Bergamasca

18 nuovi casi in provincia di Lecco, 46 in quella di Bergamo

Coronavirus: la situazione nel Lecchese e nella Bergamasca
Meratese, 28 Aprile 2020 ore 18:41

Coronavirus: 869 nuovi casi in Lombardia, 18 nel Lecchese. Questa la “fotografia scattata oggi” da Regione Lombardia  in merito alla situazione  sanitaria sul nostro territorio.

LEGGI ANCHE Semaforo verde, rosso o giallo: tutte le attività che possono riaprire il 4 maggio

Coronavirus: gli ultimi dati

Ad oggi, martedì 28 aprile 2020, il numero totale dei lecchesi che hanno contratto il virus da inizio dell’emergenza è arrivato a 2248 mentre nella nostra Regione è salito a 74348, come detto 896 in nelle ultime 24 ore a fronte di 8573 tamponi effettuati. Cala ancora la pressione sulle terapie intensive: 25 pazienti sono usciti  dalla Rianimazioni e in totale i dimessi in un giorno sono stati 1012. Sempre doloroso il dato sui decessi, 126 nelle ultime 24 ore.

Nella Bergamasca

Nella Bergamasca sono 11198 le persone contagiate dal Coronavirus con 46 nuovi casi accertati (ieri erano stati 37).

Il presidente Fontana

“Siamo sulla via giusta, stiamo indirizzandoci verso una graduale uscita dalla situazione. Lo si deve all’impegno dei nostri cittadini con la privazione della nostre libertà. Lo stesso impegno si dovrà riservare per la ripresa della libertà. Certi stili e comportamenti dovranno essere fondamentali per evitare il diffondersi del virus”, ha spiegato il governatore Attilio Fontana.

“Ieri è stata una giornata importante. Come al solito abbiamo ascoltato tutte le idee, proposte e richieste dei principali stakeholders regionali. Sintetizzato le idee in un documento che ho consegnato a Conte per dimostrare come la Lombardia sia in grado di presentare una serie di proposte per la ripresa”.

Sul ritorno al lavoro e le famiglie si pensa anche all’apertura dei centri estivi: “Da parte dell’istituto superiore della sanità c’era chiusura a questo genere iniziative. Ieri Conte ha dimostrato apertura a questo genere di iniziative”.

Sul trasporto pubblico. “Sono convinto sia problematico intervenire bloccando l’accesso ai mezzi pubblici, serve organizzare il lavoro in un modo tale per cui non tutti abbiano uno stesso orario di inizio ma sia dilazionato nell’arco della giornata e non su 5 giorni ma su 6 o 7, con ovvie turnazioni. Dobbiamo evitare che ci siano imposizioni”.

“Finché non ci sarà un vaccino o una medicina che sconfigga il virus, dobbiamo vivere nell’assoluta sicurezza sapendo che coi nostri comportamenti non favoriamo il contagio”, ha chiuso il presidente.

 

I trend

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

BG: 11.196 (+46)
ieri: 11.150
l’altro ieri: 11.113 (+66)

BS: 12.691 (+92)
ieri: 12.599 (+35)
l’altro ieri: 12.564 (+24)

CO: 3.154 (+78)
ieri: 3.076 (+51)
l’altro ieri: 3.025 (+83)

CR: 5.993 (+22)
ieri: 5.971 (+5)
l’altro ieri: 5.966 (+60)

LC: 2.248 (+18)
ieri: 2.230 (+53)
l’altro ieri: 2.177 (+20)

LO: 2.947 (+11)
ieri: 2.936 (+10)
l’altro ieri: 2.926 (+23)

MB: 4.637 (+121)
ieri: 4.516 (+39)
l’altro ieri: 4.477 (+60)

MI: 18.837 (+278)  di cui 8.016 a Milano citta’ (+149)
ieri: 18.559 (+188) di cui 7.867 (+79) a Milano citta’
l’altro ieri: 18.371 (+463) di cui 7.788 (+241) a Milano citta’

MN: 3.131 (+8)
ieri: 3.123 (+18)
l’altro ieri: 3.105 (+23)

PV: 4.228 (+99)
ieri: 4.129 (+85)
l’altro ieri: 4.044 (+8)

SO: 1.141 (+9)
ieri: 1.132 (=)
l’altro ieri: 1.132 (+2)

VA: 2.568 (+72)
ieri: 2.496 (+29)
l’altro ieri: 2.467 (+60)

e 1577 in corso di v

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia