Scambio di solidarietà

Coronavirus, in Brianza arrivano aiuti anche da Amatrice

Inviati a Bulciago diversi litri di igienizzante.

Coronavirus, in Brianza arrivano aiuti anche da Amatrice
Casatese, 29 Marzo 2020 ore 16:06

I veri amici, si sa, si vedono nel momento del bisogno: e a Bulciago capita di ricevere aiuti direttamente da Amatrice, da quella terra così profondamente ferita dal terremoto da non dimenticarsi di chi le è stato vicino. Come, appunto, i bulciaghesi, che avevano contribuito alla ricostruzione della Casa della Musica dando vita a una grande iniziativa benefica.

Igienizzante in regalo da Amatrice

Così il sindaco Luca Cattaneo ha voluto condividere con i cittadini di Bulciago il regalo ricevuto nei giorni scorsi. “Con emozione condividiamo con voi il gesto solidale dei sopravvissuti di Amatrice che, dall’inizio del contagio, ci contattano quotidianamente per chiedere come stiamo tutti noi cittadini di Bulciago esprimendoci la propria vicinanza, rammaricandosi di non poter essere qui fisicamente e ricordandoci che sono sempre con noi con il pensiero e con la preghiera. Unitamente a questo hanno spedito per tramite di un autotrasportatore della zona 60 litri di amuchina che insieme all’impresa Materiali da Costruzioni Srl Semplificata hanno voluto donare alla nostra Comunità di Bulciago per invitarci a non smettere di sperare ed insegnandoci, con profonda umiltà, che nulla è perduto se restiamo uniti e se tutti ci impegniamo a rispettare le regole che vengono imposte per tornare presto a vivere ricominciando da zero, riscoprendo valori che questa terribile pandemia ci sta portando a rivalutare nel silenzio delle nostre case”.

Mascherine dalle aziende locali

Gli amici di Amatrice avrebbero voluto fare di più. “Avrebbe voluto inviarci anche delle mascherine a norma di sicurezza ma purtroppo queste non sono riuscite a recuperarle e così ecco che inaspettatamente e con immenso piacere abbiamo ricevuto le mascherine da imprenditori del territorio che ringraziamo sentitamente per l’espressione di questo importante gesto di solidarietà ed il senso di appartenenza alla nostra comunità: Copertificio Sangiorgio di Bulciago che ha realizzato mascherine lavabili in tessuto confezionate manualmente per il nostro Comune prima che sospendesse l’attività secondo quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri; Studio Architetti Cappellini di Mariano Comense; Kapriol di Molteno”.

Un ringraziamento sincero

E’ profonda la gratitudine espressa dal sindaco Cattaneo. “A Gino Allegritti, agli amici della Comunità di Amatrice, all’azienda Materiali da Costruzioni Srl Semplificata ed alle aziende coinvolte per la consegna gratuita al nostro Comune di 60 litri di amuchina ed ai titolari delle imprese del territorio sopra citate che gratuitamente hanno donato al nostro Comune le mascherine, alle loro famiglie ed ai loro collaboratori, i più sentiti ringraziamenti a nome dell’intera Amministrazione Comunale di Bulciago e di tutta la nostra bella Comunità. I doni ricevuti, amuchina e mascherine, sono a sostegno dell’intera Comunità di Bulciago e da Amministratori stiamo responsabilmente facendo uso di questi doni condividendoli con coloro che in questo momento, ancor più di quanto quotidianamente fanno in autonomia, si stanno impegnando insieme a noi per offrire importantissimi servizi a sostegno dell’intera cittadinanza: i nostri medici, i commercianti che si sono resi disponibili per la consegna a domicilio dei generi di prima necessità ed i tanti giovani volontari che hanno messo a disposizione il proprio tempo nel rispetto di procedure ben definite dall’Amministrazione Comunale a tutela della loro salute e delle persone presso cui offrono servizio. Restiamo uniti e con responsabilità non perdiamo la necessaria serenità con cui insieme stiamo affrontando questi giorni terribili; insieme li supereremo”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia