Aggiornamento all'11 aprile

Coronavirus, ecco i dati del Lecchese e della Bergamasca alla vigilia di Pasqua

A Lecco i positivi sono saliti a 1860 (+22), a Bergamo 10258 (+107).

Coronavirus, ecco i dati del Lecchese e della Bergamasca alla vigilia di Pasqua
Cronaca Meratese, 11 Aprile 2020 ore 17:06

Crescono in misura inferiore rispetto ai giorni scorsi i dati dei contagiati da Coronavirus del nostro territorio. A Lecco i positivi sono saliti a 1860 (+22), a Bergamo 10258 (+107).

LEGGI ANCHE Ordinanza di Regione Lombardia: confermate le chiusure già esistenti (anche le librerie) IL TESTO INTEGRALE

Il Coronavirus nel territorio

Crescono in misura inferiore rispetto ai giorni scorsi i dati dei contagiati del nostro territorio. A Lecco i positivi sono saliti a 1860 (+22), a Bergamo 10258 (+107). "Preoccupa però il dato di Milano, è il doppio rispetto a ieri. Non scherziamo, non usciamo per fare la spesa, non usciamo per Pasqua. A Milano non c'è ancora una netta decrescita del contagio" ha affermato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera.

Il virus è più debole?

"I dati non ci consentono di rilassarci - ha sottolineato Gallera - c'è un incremento perché cresce anche la platea, visto che i tamponi processati sono maggiori. Dal punto di vista statistico non cambia molto per quanto riguarda i pazienti positivi, la riduzione delle terapie intensive è invece incoraggiante. Questi dati ci dicono che il virus continua a circolare, magari tra conviventi o tra chi sta andando a lavorare, ma è meno forte, quindi i ricoverati sono meno gravi rispetto a quello che accadeva qualche giorno fa. Questo significa che se riusciremo a garantire questo distanziamento, con una vita sociale più rarefatta, ognuno con la propria mascherina, il Covid potrebbe essere meno letale".

Necrologie