Menu
Cerca
Precauzioni anti-covid

Coronavirus, a Brivio nessun evento almeno fino a luglio

Lo ha annunciato questa sera il sindaco Airoldi.

Coronavirus, a Brivio nessun evento almeno fino a luglio
Cronaca Meratese, 17 Aprile 2020 ore 20:53

Nessun evento a Brivio nei mesi di maggio, giugno e luglio per evitare un’ulteriore diffusione del contagio da Coronavirus. Ad annunciarlo, nella serata di oggi, venerdì 17 aprile 2020, è stato il sindaco Federico Airoldi nel suo consueto aggiornamento quotidiano.

Niente eventi d’estate, valutazioni sulla Festa di Brivio

Sicuramente è un peccato che uno dei borghi più suggestivi del Meratese, l’unico ad avere il centro paese affacciato sull’Adda, debba privarsi dei tradizionali eventi della primavera e dell’estate (lo street food lo scorso anno era stato un successone). Ma la decisione è stata inevitabile. “Come vi avevo accennato nei giorni scorsi abbiamo concluso le valutazioni sullo svolgimento delle manifestazioni programmate per i mesi di maggio, giugno e luglio – ha spiegato Airoldi alla cittadinanza – La decisione, dolorosa ma ponderata, dopo aver contattato i vari operatori è quella di non autorizzarle per evitare assembramenti di persone provenienti da varie provincie, tutelando così sia la salute dei turisti sia quella dei numerosi volontari che operano nelle organizzazioni degli eventi. Sulla Festa di Brivio faremo una serie di valutazioni non appena sarà possibile capire quali saranno le linee guida stabilite dal Ministero della Salute e dell’Interno”.

Coronavirus, crescono i briviesi guariti

I dati del contagio, sia a Brivio che in Regione Lombardia, continuano a essere incoraggianti. “I dati appena giunti dalla Prefettura indicano che il numero dei contagiati è di 39 persone, il numero dei guariti è salito a 7 ed il numero delle persone sottoposte a sorveglianza attiva è di 9 unità. 172.434 contagiati in Italia di cui positivi 106.962‬, 22.745 deceduti, 42.727 guariti. In Lombardia 64.135 contagiati totali, di cui 10.627 pazienti ricoverati,e 971 in terapia intensiva.In Lombardia i decessi ammontano a 11.851. I decessi in 24 ore sono stati 575. Anche oggi ho risposto a numerosi quesiti posti dai cittadini, in gran parte indotti a chiedere spiegazioni sulla base di notizie diffuse dalla stampa in merito alla riapertura delle attività. C’è molta confusione e molta insofferenza. Dobbiamo aspettare che l’analisi dei dati sulla diffusione del contagio al vaglio degli esperti dell’ISS e delle Regioni consenta di individuare il metodo più opportuno per evitare che un liberi tutti possa provocare una seconda ondata di contagio”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli